Porto Sant\'Elpidio: ecco le iniziative per il giorno della memoria

porto sant\'elpidio 2' di lettura 25/01/2009 - Due gocce di sangue su una lastra di ghiaccio graffiata è questa la suggestiva immagine scelta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Porto Sant’Elpidio per promuovere le iniziative organizzate in occasione del Giorno della Memoria e del Giorno del ricordo.

Lunedì 26 gennaio, alle ore 18, nella sala consiliare, il Consiglio Comunale dei Ragazzi incontrerà Franca Fuà che parlerà dell’esperienza degli ebrei ad Ancona. La signora Fuà è infatti, un’ebrea che ha vissuto il periodo della seconda guerra mondiale, durante il regime fascista quando, nel 1938, furono emanate le leggi razziali e,a causa di queste, gli Ebrei non poterono più studiare nelle scuole pubbliche e furono esclusi dalla vita sociale.

Anche gli studenti dell’ISITPS di Porto Sant’Elpidio venerdì 23 gennaio hanno scelto come tema dell’assemblea d’Istituto il tema della Shoah e con la collaborazione dell’Amministrazione hanno assistito al film “il Bambino con il pigiama a righe”. Ospite della mattinata è stata la prof.ssa Luciana Luciani dell’istituto di Storia di Liberazione delle Marche di Fermo, che ha affrontato il tema della Shoah, sollecitando ad una riflessione più ampia sul valore della testimonianza e della memoria. Il 7 febbraio, invece, presso la Casa del Volontariato, con inizio alle ore 10,15, i ragazzi delle classi V delle scuole elementari cittadine declameranno una serie di poesie composte da loro sul tema della violenza dell’uomo contro gli altri uomini. Le leggi razziali sono state un fatto gravissimo nella nostra storia civile – ha detto il Sindaco Mario Andrenacci – sulle cui conseguenze troppo a lungo è stato steso un velo di silenzio. Le iniziative che si svolgeranno, saranno utili per rinnovare la memoria come percorso di conoscenza che può contribuire ad allontanare gli spettri dell’intolleranza”.

L’ Assessore alla Cultura Annalinda Pasquali ha, inoltre, sottolineato l’impegno dell’Ente per il fattivo coinvolgimento delle scuole e dei ragazzi del Consiglio comunale così che i più giovani non dimentichino un evento centrale ed emblematico di tutti gli orrori del Novecento, che fu lo sterminio programmato di 6 milioni ebrei, nonché altrettanti tra disabili, malati di mente, omosessuali, testimoni di Geova e zingari.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 26 gennaio 2009 - 1004 letture

In questo articolo si parla di attualità, porto sant\'elpidio, Comune di Porto Sant\'Elpidio





logoEV
logoEV