Porto S. Elpidio: Gianfranco Pasquino al Teatro delle Api

Gianfranco Pasquino 2' di lettura 21/01/2009 - Proseguono gli appuntamenti della Settimana dell’Intercultura e dopo l’incontro con Mariangela Giusti dell’Università Bicocca di Milano, l’inaugurazione della mostra, il buffet multietnico e lo spettacolo musicale brasiliano di Tony Santos che ieri (20 gennaio) si è tenuto a Villa Baruchello, oggi la giornata sarà dedicata agli studenti.

Al teatro delle Api, per l’intera mattinata, saranno presenti gli studenti delle scuole Secondarie superiori di tutta la Provincia per assistere alla lectio magistralis del costituzionalista e politologo Gianfranco Pasquino sul tema “Costituzione, diritti e uguaglianza” e allo spettacolo teatrale Odissee, di Gian Antonio Stella, sul problema delle migrazioni clandestine nel Mediterraneo.


Alle ore 18, invece, a Villa Baruchello, si terrà la Presentazione della ricerca condotta dall’Università Politecnica delle Marche sul ruolo delle imprese immigrate nello sviluppo locale marchigiano in cui verranno presi in esame due casi di studio: quello delle città di Porto Sant’Elpidio e di Ancona. Il Centro Sociale Cretarola ospiterà, infine, la cena etnica a cura delle comunità albanesi ed indiane di Porto Sant’Elpidio e dei componenti del Centro sociale stesso. (info e prenotazioni 335.6941323) “A proposito dell’intervento di Pasquino sul tema dell’euguaglianza – spiega l’Assessore alla Cultura Annalinda Pasquali - vorrei sottolineare che non tutti i cittadini godono in egual misura degli stessi diritti, perché esistono casi di discriminazione e di disuguaglianza nelle opportunità.


Nel caso degli immigrati comunitari ed extracomunitari la discriminazione e, quindi, l’esclusione sociale, può essere prodotta dalla diffidenza nei loro confronti per manifeste differenze (colore della pelle, differenze culturali, ecc…) oppure dalle carenze formative o dalla scarsa conoscenza della lingua italiana. Lo Stato e gli Enti locali hanno il dovere di garantire l’uguaglianza civica e la coesione sociale attraverso la formazione, l’assistenza sanitaria e altri servizi, destinati a tutti i cittadini, ma ciò non è sufficiente se non si favoriscono occasioni di dialogo, socializzazione e conoscenza reciproca delle differenze, nel rispetto della dignità della persona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 21 gennaio 2009 - 893 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, porto sant\'elpidio, Comune di Porto Sant\'Elpidio





logoEV
logoEV