Arrestato allenatore di calcio femminile per molestie sessuali su una calciatrice di 17 anni

arresto 1' di lettura 19/01/2009 -

Un allenatore 65enne di una squadra di calcio femminile, avrebbe compiuto atti sessuali su una calciatrice maceratese di 17 anni, approfittando dei massaggi a bordo campo



Lo scorso 6 gennaio, una calciatrice maceratese di 17 anni, è impegnata a giocare a calcio, durante una partita serale nel fermano, in una squadra impiegata nei campionati nazionali. Durante il secondo tempo viene richiamata in panchina dal suo allenatore, per il cambio con un\'altra.


Sarebbe questo il momento in cui è accaduto l\'impensabile, l\'allenatore un uomo di 65 anni la accompagna a bordo campo per massaggiarla. Solo che il massaggio si sarebbe trasformato in qualcosa di sgradevole e fastidioso, una molestia, con la mano dell\'uomo che si sarebbe spinta là dove non dovrebbe, forse al seno, sconfinando in ciò che nel linguaggio comune si chiama molestia sessuale.


Saranno le indagini avviate, a seguito della denuncia in questura della giovane a fare pienamente luce sull\'accaduto. Non c\'è stata violenza sessuale. La ragazza si è divincolata dall\'uomo, è corsa negli spogliatoi ed ha raccontato tutto al presidente della squadra, una volta a casa ha detto tutto anche ai genitori e presentato denuncia. La ragazza è rimasta sconvolta dal fatto e starebbe pensando di chiudere con il calcio, sport in cui si dice sia molto brava.


Nella vita, l\'allenatore di calcio, è un operaio di 65 anni, sposato con figli, che svolge da anni il suo ruolo di preparatore, in alcune squadre.







Questo è un articolo pubblicato il 19-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 19 gennaio 2009 - 1324 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresto, monia orazi





logoEV
logoEV