Incontro in Regione sull\'emergenza mareggiate

mareggiate senigallia 3' di lettura 16/01/2009 - Si è tenuta ieri nel Palazzo Li Madou della Regione Marche l’incontro tra i Sindaci firmatari del documento unitario sull’emergenza mareggiate elaborato lo scorso 23 dicembre a Porto Sant’Elpidio e la Regione Marche, che ha voluto estendere l’invito a tutti i Sindaci dei Comuni del litorale adriatico.

Per la Regione Marche erano presenti l’Assessore al lavori Pubblici Gianluca Carrabs, il Direttore del Dipartimento per le Politiche Integrate di Sicurezza e per la Protezione Civile Roberto Oreficini, il Dirigente Governo del Territorio, Mobilità ed Infrastrutture Rodolfo Novelli ed il Dirigente Vincenzo Marzialetti. L’Assessore Carrabs ha ricordato che 15 dei 100 milioni di euro stanziati dal Governo con il Decreto di riconoscimento dello stato di calamità verranno destinati alla città di Roma per i danni causati dal Tevere e i restanti 85 suddivisi tra le altre Regioni d’Italia, a seguito di un successivo incontro nel quale le singole Regioni riferiranno sulla gravità dell’emergenza e sulle segnalazione di danni pervenute.


Nell’ambito delle risorse che verranno assegnate dal Governo alle Regioni, probabilmente nei prossimi giorni, i fondi riconosciuti agli enti locali dovranno avere delle priorità nel seguente ordine : 1.spese delle Amministrazioni Comunali; 2.la sistemazione delle persone rimaste senza casa; 3.i danni alle attività produttive; 4.piano stralcio per interventi urgenti. La Regione Marche, per parte sua, ha stanziato 5 milioni del proprio bilancio per gli interventi previsti nell’ambito del Piano della difesa della costa che si aggiungono ai finanziamenti nazionali.


Il Sindaco Mario Andrenacci che si era fatto latore della proposta di incontro, dopo aver elaborato un documento unitario sottoscritto dai Sindaci di Recanati, Potenza Picena, Civitanova, Porto Sant’Elpidio, Fermo, Porto San Giorgio, Altidona, Campofilone, Pedaso, Grottammare e San Benedetto del Tronto, ha dichiarato in merito all’incontro di oggi : “E’ stata una riunione utile e produttiva.


La Regione Marche ha recepito, sostanzialmente, gran parte dei punti del documento unitario. In particolare siamo stati assicurati in ordine all’assunzione di procedure semplificate per quanto concerne gli interventi che verranno messi in essere. Per quanto riguarda il primo stralcio di interventi urgenti essi riguarderanno principalmente le opere urgenti di sistemazione del Litorale al fine di consentire il normale svolgimento della stagione turistico balneare, mente per gli interventi strutturali, probabilmente, si potrà intervenire solo successivamente, facendo riferimento alle normali procedure che la Regione Marche si è data da tempo.


La Regione Marche, al fine di snellire le procedure, ha anche auspicato che le risorse assegnate ai Comuni siano gestite direttamente dagli stessi mediante progettazione e direzione dei lavori. Ritengo molto importante il fatto che noi Sindaci abbiamo deciso di scrivere un documento unitario sull’emergenza mareggiate e di promuovere l’incontro di oggi, dando un preciso segnale della volontà di correre insieme e non ognun per sé.


Come abbiamo già scritto nel documento non si tratta di strapparsi un pugno di euro gli uni con gli altri, ma di trovare, responsabilmente, delle soluzioni strutturali e definitive, che mettano gli enti locali e gli operatori nelle condizioni di poter programmare, con tranquillità le attività istituzionali e quelle turistiche.”






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 16 gennaio 2009 - 1857 letture

In questo articolo si parla di politica, porto sant\'elpidio, Comune di Porto Sant\'Elpidio, mareggiate senigallia





logoEV
logoEV