Sanità: probabili trasferimenti dall\'ospedale di Amandola

ospedale 1' di lettura 14/01/2009 - E’ di questi giorni la notizia del probabile trasferimento di una parte dell’attività di chirurgia dell’ospedale di Amandola a quello di Ascoli Piceno od addirittura in una casa di cura privata sempre nel capoluogo piceno. Sembra probabile anche lo spostamento dell’unità batteriologica del laboratorio analisi di Amandola sempre su Ascoli.

Ancora una volta la Regione fa capire di voler tenere distaccata la zona montana della nuova provincia di Fermo e gradualmente trasferire le attività e le risorse (umane e finanziarie) sulla zona sanitaria di Ascoli Piceno.


E’ necessaria pertanto a questo punto una presa di posizione da parte di tutti gli ‘attori’ coinvolti nella realizzazione di questa nuova provincia ed invito, a questo scopo, il coordinatore dell’Assemblea dei Sindaci del Fermano, Cav. Luigi Vitali, a convocare una pubblica assemblea invitando tutti i 40 sindaci per far sentire alla Regione Marche la voce di questo territorio.


Sono due anni che la Regione promette di rivedere gli ambiti sanitari ma ancora nulla: si decideranno a farlo solo dopo aver ‘spolpato’ bene la zona montana?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 14 gennaio 2009 - 1133 letture

In questo articolo si parla di sanità, ospedale, politica, fermo, Comune di Fermo