Matteoli ad Ancona ha dimenticato Fermo

saturnino di ruscio 1' di lettura 13/01/2009 - La scorsa settimana il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti sen. Altero Matteoli è stato in visita nella Regione Marche, in particolare ad Ancona ed a questo proposito, ho letto le dichiarazioni di tutti i politici presenti (e non) all’incontro.

Sono state citate tutte le Province con mega progetti, inclusa la Quadrilatero Ascoli-Teramo, ma non ho trovato una “mulattiera” per la nuova Provincia di Fermo.


Eppure quando c’è da fare bella figura si esaltano le nostre bellezze artistiche e paesaggistiche, le nostre industrie che sono quelle che guidano l’export regionale (vedesi calzature, cappelli, meccatronica, agroalimentare), però quando si parla di servizi non esistiamo più. Anzi ci si ricorda di noi solo per la terza corsia, altrimenti, come farà la Società Autostrade a guadagnare di più? Credo che dopo la mobilitazione messa in atto per la Provincia di Fermo ci si debba ‘far sentire’ anche per le infrastrutture e la mare-monti, è la priorità di questa nuova Provincia e come tale deve essere recepita sia dalla Regione che dallo Stato. Anche se ora non ci sono le risorse che si facciano, almeno, i passi politici-amministrativi. Ricordo ai lettori che dopo l’Unità d’Italia (persa la Provincia di Fermo), alcuni industriali presentarono il progetto per una infrastruttura ferroviaria che collegasse P.S.Giorgio/Fermo a Terni.


Questo fu bocciato dalla Provincia di Ascoli Piceno e fu autorizzato anni dopo solo il tratto P.S.Giorgio/Fermo-Amandola. Se fosse stato realizzato il primo progetto pensate che lo sviluppo di questo territorio sarebbe stato uguale all’attuale?!?


da Saturnino Di Ruscio
sindaco di Fermo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2009 alle 01:01 sul giornale del 13 gennaio 2009 - 903 letture

In questo articolo si parla di politica, saturnino di ruscio