Atletica: finale dei Giochi Sportivi Studenteschi, le Marche conquistano tre medaglie

perez 3' di lettura 26/09/2008 - Dopo tre intense giornate e altrettanti turni di gara, dalla Finale Nazionale dei Giochi Sportivi Studenteschi di Lignano Sabbiadoro (UD) sono arrivate “saltando” e “di corsa” tre belle medaglie per l’atletica delle Marche.

Tra le centinaia di studenti degli Istituti di 2° grado di tutta Italia, i salti e lo sprint ha infatti regalato – anche se loro se li sono davvero sudati – l’oro di Gianmarco Tamberi nell’alto, l’argento di Yessica Stortini Perez e il bronzo di Lorenzo Angelini nei 100 m. Gianmarco Tamberi iscritto all’Istituto Corridoni Campana di Osimo e atleta dell’Atletica Osimo porta un cognome che è tutto un programma per chi ben conosce questo sport. Suo padre Marco è stato, infatti, più volte campione e azzurro di salto in alto (PB 2,27/2,28 indoor), e può ora dire di avere un figlio “alla sua altezza” che sulla pedana di Lignano ha battuto tutti valicando l’asticella a quota 2,01 m. Gianmarco in finale è entrato in gara a 1,86 m, superando da qui tutte le misure successive al primo tentativo (1,89-1,95), fino al 201 cm della sua vittoria e del suo nuovo primato personale.



Yessica, studentessa dell’I.P. Panzini di Senigallia e tesserata per lo Sport Atletica Fermo, dopo aver ottenuto martedì il miglior tempo (12.56) delle 6 batterie, l’ha praticamente fotocopiato il giorno successivo vincendo la sua semifinale, risultato grazie a cui è quindi approdata alla finalissima dove è sfrecciata al traguardo in 12.31, battuta soltanto dalla campana Oriana De Fazio (12.27). Attenzione, però, perché il terzo posto di Angelini non è stato certo da meno. Primo perché questo allievo dell’IPSIA Benelli di Pesaro e in forza all’Atletica Avis Fano, in pochi giorni ne ha fatti vedere delle belle. Dopo i due titoli regionali, 100 e 200, conquistati sabato a Fano, Lorenzo anche a Lignano si è fatto valere.



Primo in batteria (11.42), primo in semifinale con personal best portato a 11.09, il sedicenne pesarese in finale ha tagliato il traguardo per terzo fermando il cronometro a 11.13. Tutti e tre saranno di nuovo in pista tra una settimana a Rieti, a caccia di un risultato al vertice ai Campionati Italiani Allievi/e. Tra gli altri risultati da segnalare i terzi posti in finale 2 di Emanuele Re (Atl. Osimo/Corridoni-Campana Osimo) nei 110hs (16.34) e di Giulia Lattanzi (Sport Atl. Fermo/LC Perticari Senigallia) nei 300 (43.59), con Maria Sofia Grandoni (TAM/LS Onesti Fermo) quinta nei 100 hs (16.38) e settima nella 4x100 con le compagne Flavia Renzi, Fabia Meloni Paternesi e Marina Santarelli. Sesto con 6,32 m il lunghista Marco Montagna (Cus Urbino/LS Laurana Urbino), ottava (10,88) la pesista Ornella Kelly Nya Yanga (Atl. Avis MC/ITAS Ricci MC). In finale anche Elia Ghergo (Atl. Osimo/Corridoni Campana Osimo) nel peso e il discobolo Edoardo Marinucci (Atl. Avis MC/Liceo Scientifico MC). Nella classifica finale maschile si fa notare l’ottimo quarto posto dell’Istituto Comprensivo Corridoni-Campana di Osimo (AN).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-09-2008 alle 01:01 sul giornale del 26 settembre 2008 - 1277 letture

In questo articolo si parla di sport, atletica, fidal marche





logoEV
logoEV