Figlio ubriaco uccide a coltellate il cane della madre

coltello 1' di lettura 31/05/2008 - Tragica fine per un cane, ucciso con l\'unica colpa di essere di proprietà della madre dell\'assassino

A Capodarco, in provincia di Fermo, S.A, un uomo di 33 anni che lavora come operaio in un calzaturificio a Monte Urano, ma che da tempo soffre di alcolismo, si è reso protagonista di un folle omicidio ai danni del cane della mamma con la quale da tempo litigava.


I litigi in famiglia infatti erano già stati segnalati alla polizia che in passato era anche intervenuta per placare gli animi. Ma giovedì 29 maggio dalle minacce si è passati ai fatti e S.A durante l\'ennesima lite ha impugnato un coltello per colpire la madre che però è riuscita a fuggire e chiamare il 113.


All\'arrivo della polizia la madre è stata trovata illesa, ma il cane di questa massacrato a coltellate. Gli agenti hanno condotto il giovane in ospedale sottoponendolo ad un trattamento sanitario per eccesso di alcool.


Subito dopo S.A è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia, lesioni e uccisione del cane per cui rischia la pena fino ad un anno e mezzo di detenzione.


di Alessandra Tronnolone
redazione@viveresenigallia.it




Questo è un articolo pubblicato il 31-05-2008 alle 01:01 sul giornale del 31 maggio 2008 - 1396 letture

In questo articolo si parla di cronaca, alessandra tronnolone, fermo, coltello





logoEV
logoEV