...

“Insieme ce la faremo, il motto di un’intera comunità”. La fase 2 è iniziata ed il Comune è al fianco dei cittadini. “Riduzione della Tari del 50% per tutte le attività chiuse nel periodo del lockdown, riduzione dell’addizionale Irpef a sostegno della comunità e concessione gratuita di suolo pubblico per le attività di bar e ristorazione”.



...

Il popolo del turismo itinerante attende il via libera per poter ripartire, conscio che, mai come in questo periodo, la possibilità di spostarsi con la casa su ruote rappresenta il modo più sicuro e importante per contribuire alla ripresa delle attività turistiche delle nostre regioni. Infatti, le famiglie in camper sono l’opportunità migliore per ripartire dopo la quarantena e rilanciare il turismo per contribuire alla ripresa economica del paese.


...

Il COSVIM: il Consorzio per la Finanza integrata d'impresa propone alle Piccole e Medie imprese un nuovo incontro sulle opportunità messe in campo dal Governo. Il webinar gratuito, cui occorre però iscriversi, si svolgerà mercoledì prossimo, alle ore 16, sul tema “Dal Decreto liquidità al decreto rilancio”. Questo è il link: https://www.cosvim.eu/webinar-decreto-rilancio-20-maggio





...

Carrabs: “Bene il piano della Regione di 100 milioni di euro, da liquidare ai cittadini entro giugno, ma deve intervenire il Governo estendendo i benefici delle misure nazionali presenti al sud Italia come Resto al Sud e SMART & START, anche per il nostro territorio. Bisogna attivare percorsi e politiche di sostegno, per dare una risposta ai problemi posti dalla pandemia, ma anche dalla crisi ecologica e dai cambiamenti climatici, ripensando il rapporto tra città e campagna, tra agglomerati urbani e piccoli centri, costa e montagna”.


...

Sant’Elpidio Mare, Altidona, Belmonte, Campofilone, Falerone, Fermo, Francavilla D'ete, Grottazzolina, Lapedona, Magliano Di Tenna, Massa Fermana, Monsampietro Morico, Montappone, Monte Falcone Appennino, Monte Rinaldo, Monteleone, Monte San Pietrangeli, Monte Urano, Monte Vidon Combatte, Monte Vidon Corrado, Montegiberto, Montegiorgio, Montegranaro, Montelparo, Monterubbiano, Montottone, Moresco, Ortezzano, Petritoli, Ponzano Di Fermo, Rapagnano, Santa Vittoria In Matenano, Sant'elpidio a Mare, Servigliano, Smerillo, Torre San Patrizio




...

“Due mesi di crisi pesantissima ci consegnano un commercio e un'economia in generale profondamente modificati: abbiamo scoperto, anche in Italia, la comodità di fare acquisti da casa, fino a oggi un obbligo, ora un’abitudine della quale tenere conto nell’immaginare un nuovo modello di business. Se non si è capaci di intercettare queste nuove esigenze declinandole per spingere la propria capacità di esportare si rischia di rimanere definitivamente indietro”.


...

Dalla fusione della Bcc di Civitanova Marche e Montecosaro con la Banca di Suasa nasce nel dicembre 2018 il Banco Marchigiano. Con 24 filiali, una copertura di 4 province (Pesaro, Ancona, Macerata e Fermo), 170 dipendenti e 9.000 soci esso rappresenta un istituto di riferimento per tutto il territorio regionale a supporto di famiglie e imprese proponendosi altresì come soggetto proattivo nel creare reti e sinergie tra le eccellenze imprenditoriali, culturali, associative e del no profit del territorio.



...

Undici piccole aziende locali: agro-alimentari e turistiche, oltreché alcuni municipi, hanno fatto richiesta del brand Dieta Mediterranea. Le aziende sono: l'Apicoltura Recchi di Monte Vidon Combatte, l'azienda Bonfigli di Falerone (Olio e vino cotto), l'azienda Country pig (allevamento di suini e vendita di salumi); Galantina Donnari di Piane di Montegiorgio (produzione Ci vendita di galantina), l'allevamento bovino e la vendita al dettaglio di Iezzi da Smerillo, le Biofavole di Ortezzano (confetture e succhi di frutta), l'apicoltura Oro degli Eremiti di Montefortino, le Galeesibilline di Montegiorgio, l'Azienda agricola Famiglia Salvatelli di Fermo (pasta e legumi), l'azienda agricola Senzacqua di Falerone (fragole, olio e cereali), Fattoria Angolo di Paradiso di Amandola (Caseificio).





...

E’ essenziale ed ora più che mai indispensabile amministrare esclusivamente per ottenere risultati tangibili acquisendo consensi per gli obiettivi raggiunti e non per altro


...

L'imprenditore calzaturiero Andrea Montelpare è stato chiaro nell'intervista che mi ha rilasciato giorni fa: se il prestito di 25 mila euro deve servire a sostenere e rilanciare le piccole imprese, i tassi di interesse debbono essere gli stessi (prime rate) che le banche applicano ai clienti con un buon credito. Altrimenti la misura diventa inutile.



...

Giacomo Senzacqua, 47 anni, sposato con la signora Michela, ha tre figli: Lorenzo, Linda e Luigi. L'azienda agricola omonima di cui è titolare si srotola intorno a contrada Piaggiole, dove vive la famiglia, a metà strada tra Piane di Falerone e Falerone alto. Giacomo proviene da una stirpe di contadini.


...

A dicembre 2018, Andrea Montelpare, fondatore e amministratore dell'omonima SpA con stabilimenti a Campiglione di Fermo e partecipate nel fermano, è stato insignito a Jesi del riconoscimento Best Value Award, «per la capacità di generare una congrua redditività rispetto ai capitali impiegati». L'azienda è leader a livello mondiale per la produzione di scarpe per bambini nel segmento moda lusso. Il 90 per cento della produzione va all'estero. Montelpare è un altro di quegli imprenditori lungimiranti e che sempre ha detto quel che pensava, rischiando anche di essere considerato un border line.



...

Mariani: “Tante le risorse da parte dello Stato. Più vantaggiose quelle messe a disposizione dalla Regione”. Raparo: “Pianificazione e liquidità, sono primarie e fondamentali”. Via web, la Confartigianato illustra tutti i punti del nuovo Decreto-liquidità. Gli imprenditori: “Tempistiche troppo lunghe. Abbiamo bisogno di contributi concreti. È un decreto che non ci aiuta a pieno”.



...

Le banche nel mezzo della crisi del Covid-19. Tutto il potere agli istituti di credito. Ma si può essere diversi? C'è un Minore che sarebbe un Maggiore, ma non è un VIP, non ha fatto in tempo ad entrare nelle alcove del Grande fratello


...

Far ripartire il motore economico del Paese con una forte iniezione di liquidità. Un intervento da 750 miliardi in totale per le imprese: 200 miliardi di garanzie sui prestiti e 200 miliardi per l’export si sommano ai 350 già previsti con il decreto Cura Italia, con l’arrivo di una copertura fino al 100% per prestiti fino a 800mila euro.


...

La Confartigianato studia le conseguenze della crisi per le imprese locali. Conferenza online con il Presidente di Istao e gli imprenditori della zona. “Intrecciare questa uscita dall’emergenza con la Ricostruzione post sisma, che è dotata di risorse ingenti che giacciono, però, senza essere utilizzate”.


...

“Il provvedimento governativo cosiddetto ‘liquidità’ parte da una logica sbagliata: far indebitare ulteriormente le aziende anziché farle ripartire. Offrire prestiti, ma lasciare invariati i pagamenti, specie i versamenti contributivi e fiscali, equivale a rinviare a qualche mese i problemi con il sovraindebitamento del tessuto produttivo e dar vita ad una partita di giro tra l’imprenditore, costretto comunque a far fronte alle scadenze, e lo Stato. C’è quindi un solo modo per fermare questo circolo vizioso: l'azzeramento, non la sospensione, perlomeno dei contributivi previdenziali per sei mesi. In sostanza è inutile la concessione di prestiti che poi rischiano di diventare un’ulteriore zavorra, tra versamenti dilazionati e rate”.



...

Aperta la call per tutte le imprese che operano sulla pesca e acquacultura che hanno necessità di innovare il proprio business, 8.000 euro a fondo perduto, scadenza del bando fissata per il 10 maggio