Vivere con gusto


...
Quando la frutta comincia ad essere un po' troppo matura o quando vi regalano qualche fantastico barattolo di pesche sciroppate ma anche di albicocche o prugne, trasformare tutto in un dolce molto invitante è quasi obbligatorio

da Sandra Merizzi
(Sandra Fracassona Emme)
smerizzi393@gmail.com
www.lepadellefanfracasso.it

 











Edizioni Vivere
La tua opinione è importante
Su tutti gli articoli di questo giornale è possibile lasciare un commento. L'idea che tutti stanno...
Edizioni Vivere
Le tue notizie sui quotidiani Vivere
su http://vivere.biz/comunicatistampa trovi tutte le informazioni su come inviare comunicati stampa...



...
Bostrengo, fristingo e frustenga.... non si tratta di uno sciogli lingua ma sono i bizzarri nomi di alcuni dolci della tradizione marchigiana. Cambia il nome e anche qualche ingrediente ma hanno molto in comune, in pratica si tratta di dolci 'pulisci credenza'.

di Donatella Bartolomei
ingredienteperduto.blogspot.it


...
A casa mia i biscotti di mosto sono un classico; c'è chi li fa a forma di maritozzo, chi di ciambelle, oppure gli si può dare la forma del filone come se fosse pane; ma si può anche tagliare a fettine, che vengono tostate in forno e diventano così biscotti da inzuppo, (conservati in una scatola di latta durano tantissimo).

di Donatella Bartolomei
ingredienteperduto.blogspot.it



...
L’arte di conservare era innata nelle nostre nonne, in un’epoca senza freezer, sottovuoto e altre moderne tecniche, l’unico modo per non sprecare, per non buttare nulla, era quello di trasformare. Oltre le classiche confetture a base di frutta nella tradizione marchigiana ritroviamo anche la confettura di pomodori.

di Donatella Bartolomei
ingredienteperduto.blogspot.it


...
La tradizione vuole che per San Giovanni (24 giugno) e precisamente tra la notte del 23 e 24, solstizio d'estate, si raccolgano le noci, ancora acerbe e lattiginose, a piedi nudi, usando un bastone di legno per scuotere i rami dell'albero. Tutto questo per fare un liquore considerato da sempre un ottimo rimedio per ogni malanno 'nocino'.

di Donatella Bartolomei
ingredienteperduto.blogspot.it




...
E' lei...la 'pizza' di formaggio che ha un posto d'onore nella gastronomia marchigiana,alcuni la chiamano "pizza", crescia" per altri e ancora nel pesarese la 'crescia brusca'. L'origine sembra appartenere a Jesi provincia Ancona ma ormai è diffusa in tutta la regione e se non c'è non è Pasqua. Per noi marchigiani ha assunto lo stesso valore simbolico che la colomba ha in altre regioni.

di Donatella Bartolomei
ingredienteperduto.blogspot.it




...
Castagnole, cicerchiata, le "sfrappe"...quale modo migliore per festeggiare il Carnevale? Vi riporto la ricetta di famiglia delle castagnole che sicuramente molto di voi conosceranno, anche questa è una ricetta che cambia da casa a casa e che fa la gioia di grandi e piccini.

di Donatella Bartolomei
ingredienteperduto.blogspot.it



...
Piano piano ci stiamo avvicinando alle festa natalizie e alcuni di voi ancora faranno la cosi detta 'pista de lu porcu': a casa mia questo avvenimento è stato sempre un periodo di frenetiche preparazioni, soprattutto quando ero piccina, la pista del maiale era una festa, scattava la solidarietà dei vicini e tutti davano una mano, poi considerate che il mio nonno paterno era norcino. E quindi continuamente richiesto.

di Donatella Bartolomei
ingredienteperduto.blogspot.it