Porto Sant'Elpidio, ruba in casa e nasconde i preziosi nella scarpa: arrestato dai Carabinieri

1' di lettura 30/11/2020 - Arrestato dai Carabinieri di Fermo un italiano, classe 1994, originario della provincia di Forlì-Cesena, domiciliato a Porto Sant’Elpidio colpevole del reato di rapina impropria.

Era quasi ora di pranzo, quando, nella giornata di ieri, la Centrale Operativa di Fermo riceveva la segnalazione telefonica di un cittadino, figlio di una donna anziana residente a Porto Sant’Elpidio. La signora infatti, udendo dei rumori, aveva scoperto di non trovarsi sola nella propria abitazione: un giovane sconosciuto stava frugando nelle camere. Riuscita a evitare che il ladro sfuggisse, ha chiesto aiuto al figlio e ai vicini. Il giovane ladro, per assicurarsi la fuga, ha cercato di divincolarsi dai vicini di casa, scaraventandone un paio a terra: episodio che ha configurato il reato di rapina impropria. Egli però, non ha fatto in tempo a uscire, che si è ritrovato tra le braccia dei Carabinieri della Compagnia di Fermo, arrivati tempestivamente. Condotto in caserma, in suo possesso è stato ritrovato un portafoglio con una banconota di 10 euro. Solo successivamente sarebbero stati ritrovati in suo possesso diversi monili in oro, dal valore anche affettivo, sottratti presso l’abitazione della signora. Il nascondiglio per i preziosi sottratti era stato ricavato dal ladro in una delle due scarpe e solo l’acume del personale operante ha consentito di scovarlo. Il 26 enne è stato così arrestato per rapina impropria e accompagnato in carcere, a disposizione della magistratura per l’udienza di convalida che si terrà nella giornata di domani.




redazione Vivere Fermo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-11-2020 alle 13:59 sul giornale del 01 dicembre 2020 - 586 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, fermo, notizie, Redazione VivereFermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bD1n





logoEV