Benedetta Rossi forza 1000. Il suo libro 1° in classifica. È questo il livello attuale della nostra cultura?

3' di lettura 24/11/2020 - Il più venduto in assoluto, superati Saviano e Vespa. Alto il nome della tradizione marchigiana. Si rinnova l’amore per le ricette locali. La cultura si fa più leggera e meno impegnata. È giusto così?

Tenere vive le proprie tradizioni, custodirle, diffonderle e farle conoscere. Accendere i riflettori su quei valori culinari e familiari che possono nascere da una ricetta fatta in casa. Molto di questo fa parte dell’intento e dell’operato di Benedetta Rossi, blogger fermana, nata a Porto San Giorgio e conosciuta in tutta Italia.

Grazie ai suoi programmi TV ed ai video nei vari canali social, Benedetta fa conoscere a tutti le sue ricette, facili da replicare e molto buone da gustare, spiegando ogni passaggio con semplicità e naturalezza, come una perfetta donna di casa.

Nelle scorse settimane è uscito il suo nuovo libro “Insieme in cucina” e subito è stato un successo. In pochi giorni, il testo ha scalato le classifiche nazionali, issandosi al primo posto e mettendosi alle spalle addetti ai lavori ben più navigati ed esperti, quali Roberto Saviano o Bruno Vespa.

Il libro della blogger fermana ha superato nelle vendite molti autori impegnati e scrittori di best seller, a dimostrazione di come gli italiani, al momento, preferiscano la genuinità e la semplicità della “donna di casa”, piuttosto che un elevato livello culturale.

Un libro molto apprezzato ed un successo meritato, che però pongono degli interrogativi: è questo il livello attuale della nostra cultura? Una domanda non facile da rispondere.

Di certo, ogni periodo storico merita e vive un determinato tipo di cultura, che si modella ed omogena in base alle vicende e accadimenti che hanno caratterizzato e connotato quel preciso momento storico. Rifacendoci a questi ultimi mesi, sicuramente, abbiamo vissuto e stiamo vivendo una fase totalmente nuova e alquanto singolare, dominata dall’incertezza e dalla precarietà.

Il covid ha cambiato molti aspetti della nostra vita, ha capovolto la nostra routine, ma ha lasciato anche alcune stelle fisse nell’esistenza di tutti noi, come la sicurezza e la protezione delle mura domestiche e quel calore unico che solo i familiari sanno dare.

Il libro di Benedetta ed il suo grande successo, quindi, sono lo specchio perfetto di questo periodo sociale, dove ognuno cerca di fuggire dal contagio e dal vicino infetto, ma ritrova la sicurezza e la serenità in quel focolare domestico tanto caro, che invece qualche mese fa non avremmo mai pensato di ritrovarci qui ad apprezzare.

Un libro nato proprio nell’abitazione della blogger fermana, dove lei gira e presenta al pubblico la maggior parte delle ricette, sottolineando sempre il legame indelebile con la tradizione marchigiana, non smussando il suo accento fermano, ma anzi cercando di accentuarlo, rimarcando le origini e le tradizioni che rappresenta, il tutto in quelle quattro mura domestiche che sono il porto sicuro di molti in questa anomala fase storica.

Forse, quindi, la società di oggi, dopo un letargo tecnologico, avvenieristico e futuristico, si sta risvegliando nella cucina della propria abitazione, dove riscopre la tradizione dei suoi nonni e quella serenità e sicurezza tanto desiderate. Ben vengano, quindi, i nuovi libri di Benedetta.






Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2020 alle 20:29 sul giornale del 26 novembre 2020 - 1260 letture

In questo articolo si parla di cultura, regione marche, cucina, casa, libro, ricette, cibo, gastronomia, Tradizioni, abitazione, provincia di fermo, roberto saviano, focolare, classifica, origini, tradizioni marchigiane, bruno vespa, articolo, alto fermano, covid 19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bDiN





logoEV