Monte Urano: hashish, vendita di auto confiscata, atti sessuali su minore: due denunciati e un uomo tratto in arresto

Carabinieri 1' di lettura 20/11/2020 - Servizio rinforzato, coordinato da diverse pattuglie della compagnia dei Carabinieri di Fermo, ieri a Monte Urano. Impiegati in totali 10 miliari su 5 autovetture; controllate 40 persone su 30 automezzi.

Un cittadino di origini nordafricane, naturalizzato italiano e residente Monte Urano, classe 1998, è stato trovato con indosso mezzo grammo di hashish. La perquisizione in abitazione è risultata negativa, segno che quel mezzo grammo era destinato ad uso personale. Scattata immediatamente la segnalazione alla Prefettura.

Nel contesto dello stesso servizio, i militari di Montegranaro, invece, hanno individuato e tratto in arresto un 67enne originario della provincia di Fermo, già noto alle cronache giudiziarie. Su di lui pendeva un ordine di carcerazione per una pena definitiva emessa dal Tribunale di Fermo pari a 6 anni per atti sessuali su minorenne.

I Carabinieri di Petritoli infine hanno denunciato in stato di libertà alla Procura di Fermo un ragazzo, classe 1993, di origine albanese. Egli, nonostante fosse stato nominato custode di un veicolo sottoposto a fermo amministrativo a seguito di confisca, lo ha posto in vendita in violazione di una serie di normative.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2020 alle 17:53 sul giornale del 21 novembre 2020 - 658 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, comunicato stampa, dal Comando dei Carabinieri di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bCR5





logoEV