Porto San Giorgio: gli scatti di Cristian Ribichini all' International Photography Awards

2' di lettura 28/10/2020 - “In un momento in cui tutto sembra nero dal punto di vista professionale, una mail dell'International Photography Awards (IPA) mi apre una piccola finestra da cui un po' di sole riesce ad entrare. Magari non porterà a niente, ma almeno una mezza giornata di buonumore, quella sì. “

E’ la voce del fotografo e post - producer sangiorgese Cristian Ribichini (1975) a parlare. Da anni, lo stesso partecipa ad uno tra i più noti ed importanti concorsi fotografici a livello internazionale, l’ International Photography Awards (IPA), ottenendo fino ad ora soltanto menzioni d’onore per le sue fotografie.

Quest’ anno Cristian decide di inviare svariati fotomontaggi realizzati durante il lockdown, inerenti a riflessioni personali sul lato economico, naturalistico e psicologico di questo inusuale periodo storico e di nuove esigenze da fronteggiare. Tra migliaia di partecipanti, inaspettatamente, l’artista riesce a conquistare il podio. Primo nella sua categoria uno svedese, terzo un Malaysiano. A lui si assegnano il Bollino d’Argento, ovvero il Secondo Posto Internazionale per la categoria della foto sezione professionisti, per l’immagine "Your life is beautiful" e due menzioni d' onore.

Lo scatto è composto da due parti principali, quella di destra e quella di sinistra. In contrapposizione troviamo l’immagine di sé stesso che, con un masso legato al suo corpo, tenta un suicidio metaforico e un pesce che, appeso ad un palloncino, prova a risalire verso l’alto per sopravvivere. L’autore sostiene che se si volesse dare un seguito alla foto, quest’ultima risulterebbe con il masso appoggiato e lui stesso aiuterebbe il pesce a vivere. “Aiutare chi è in difficoltà ti fa sentire inevitabilmente più forte”. Vuole essere, quindi, un invito a guardarsi intorno, cercare soluzioni e aiutarsi gli uni con gli altri.

Un fotomontaggio in cui vengono accostate due fotografie differenti per comporre un’unica immagine capace di trasmettere il messaggio di Cristian. Un messaggio davvero molto profondo e significativo. Un incoraggiamento ad apprezzare l’importanza e la bellezza della vita anche in situazioni critiche, drammatiche e psicologicamente complicate da affrontare, come quella del lockdown mondiale. Non mollare mai e trovare, sempre, un motivo per andare avanti. Di riflesso diventa un incoraggiamento per sé stessi, portandoci un po’ a cambiare idea quando tutto ci appare poco nitido. Una semplice configurazione capace di esprimere le riflessioni e i sentimenti da tutti noi provati.

Cristian resta in attesa della premiazione posticipata che, in tempi convenzionali, si sarebbe tenuta a New York in Novembre. Cogliamo, qui,intanto, l’occasione per augurare lui il meglio da questo traguardo ed altri successi di questo livello.




Gaia Caporaletti


Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2020 alle 15:29 sul giornale del 29 ottobre 2020 - 515 letture

In questo articolo si parla di cultura, articolo, Gaia Caporaletti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bz1S