Decreto ristori: 6 miliardi stanziati. Fondo salva ristoratori e voucher spettacoli. Ecco tutti gli aiuti

2' di lettura 28/10/2020 - Sostegni fino a 150.000 €. "I soldi arriveranno direttamente sul conto dei lavoratori". Stop anche all'Imu ed in arrivo anche misure a fondo perduto.

Da un lato c'è un'Italia che combatte ogni giorno contro l'emergenza sanitaria, dall'altra ci sono i cittadini che lottano costantemente contro le perdite economiche causate dal virus. I contagi sono in aumento, solo nella giornata di ieri sono stati circa 400 i positivi nella Regione Marche, di cui 23 nella Provincia di Fermo, in salita rispetto ad inizio settimana e sulla stessa linea dell'incremento nazionale; oltre 21.000 positivtà ieri in Italia.

Dopo il nuovo Dpcm, definito come un semi lockdown e che ha portato a norme più stringenti, nel pomeriggio di ieri il Premier Conte ha ufficializzato il nuovo Decreto ristoro, che andrà a dare boccate di ossigeno ai lavoratori ed ai cittadini danneggiati economicamente dalle conseguenze del covid.

Una delle categorie più colpite è quella dei ristoratori, con i bar e ristoranti che chiuderanno alle ore 18.00 per limitare i nuovi contagi ed è qui la prima misura concreta: contributi a fondo perduto fino al 200 % per le attività colpite dalle restrizioni covid. Nel dettaglio, non ci sarà nessun limite di fatturato, i sostegni saranno, infatti, erogati a tutti gli operatori in difficoltà, per un tetto massimo di 150.000€. I fondi avranno un'erogazione rapida, ha assicrato il Premier, i pagamenti saranno effettuati dall'Agenzia delle entrate e saranno versati direttamente sul conto dell'esercente. Due date da ricordare: entro il 15 Novembre arriveranno i fondi per chi ha già usufruito di questa misura in precedenza, entro metà dicembre invece per coloro che faranno domanda per la prima volta.

Altra misura per aumentare ed incrementare il sostegno alle famiglie in difficoltà, sarà rinnovato il reddito di emergenza e sarà ancora possibile fare domanda. In arrivo anche un'altra indennità, quella per i lavoratori stagionali del turismo e dello spettacolo: un contributo di 1000 € una tantum.

Prolungata anche la cassa integrazione per altre 6 settimane, così come la Cig. Il nuovo Decreto andrà a sostenere anche lo spettacolo ed il teatro, infatti, è previsto un voucher per gli spettacoli dal vivo pianificati dal 24 Ottobre fino al 31 Gennaio e annullati a causa delle restrizioni.

400 milioni, inoltre, per le agenzie viaggi e tutto il settore delle guide; un importante sostegno per gli operatori turistici ed i tour operetor, un'altra categoria particolarmente danneggiata. Infine, il Decreto risotri sospederà anche la seconda rata dell'IMU e garantirà un nuovo credito per gli affitti delle attività in difficoltà.

Una manovra che toccherà a pioggia l'intero sistema economico nazionale, con l'obbiettivo di risollevare le sorti di molti lavoratori.






Questo è un articolo pubblicato il 28-10-2020 alle 10:19 sul giornale del 29 ottobre 2020 - 515 letture

In questo articolo si parla di regione marche, economia, bar, locali, ristoratori, provincia di fermo, sostegno ai lavoratori, decreto, contagi, contributi a fondo perduto, articolo, premier conte, alto fermano, coronavirus, covid 19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bzY1





logoEV