Dal personale dell’Arma, nel pomeriggio di ieri tre denunce e la chiusura di un bar

1' di lettura 16/10/2020 - Prosegue in maniera persistente il controllo del territorio da parte delle forze dell’ordine che nel pomeriggio di giovedì hanno identificato una settantina di persone rilevando diverse infrazioni al codice della strada.

E’ stato denunciato un algerino, 35enne per la violazione degli articoli che regolano gli arresti domiciliari; si tratta di una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine.
Le autorità competenti hanno proposto per il soggetto in questione l’ aggravamento della pena.
Nella stessa giornata di ieri è stato denunciato anche un italiano 45enne di Sant'Elpidio a Mare trovato in possesso di un coltello artigianale con lama del genere proibito; alla denuncia è seguito il sequestro.

Un algerino di 31 anni senza fissa dimora è stato scoperto dai carabinieri; viaggiava su una bicicletta rubata qualche giorno prima a Porto Sant’Elpidio. Regolarmente denunciata, la bicicletta è stata restituita al legittimo proprietario.

Sempre nell’ambito dell’ attività di vigilanza sul territorio i Carabinieri hanno chiuso un bar per il mancato rispetto delle regole anticovid. Sia la titolare che alcuni clienti erano senza mascherina. E’ immediatamente scattata la sanzione amministrativa di €. 400 e la contestuale chiusura del locale per 5 giorni.

Oltre alle tre denunce ed alla chiusura del bar, il personale dell’arma ha effettuato controlli lungo il litorale identificando ben 74 persone a bordo di 70 automezzi.
Diverse le sanzioni elevate per il mancato rispetto delle norme del codice della strada.




redazione Vivere Fermo


Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2020 alle 18:01 sul giornale del 17 ottobre 2020 - 503 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, fermo, notizie, articolo, Redazione VivereFermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/byP3





logoEV
logoEV