Monte Urano: 10 i cittadini positivi. In quarantena anche Don Luigi e Don Angelo.

2' di lettura 09/10/2020 - I due Parroci in isolamento precauzionale dopo la positività a seguito di 3 battesimi celebrati nel piccolo centro calzaturiero. Calano le presenze in Chiesa, domenica solo 8 fedeli tra i banchi. “C’è paura per i contagi”. Ma intanto i centri commerciali sono pieni.

Sale il bollettino giornaliero dei contagiati. In tutta Italia si registra un incremento ogni 24 ore, il quadro è sotto controllo e costantemente monitorato, ma occorre tenere alta l’attenzione.

Fa da eco la situazione di Monte Urano, Paese dell’entroterra fermano, dove ad oggi sono stati registrati 10 cittadini positivi. Il Comune aveva già toccato con mano il coronavirus durante la precedente ondata epidemica ed ora si trova di nuovo ad affrontarlo.

Nelle ultime settimane i contagi, come in tutte le Marche, sono aumentati, ultimi quelli registrati dopo la celebrazione di tre battesimi nella Parrocchia di San Michele Arcangelo.
A risultare positivo sarebbe stato il padre di uno dei tre piccoli battezzati e da lì è scattata subito la macchina sanitaria come da protocollo. Nei giorni successivi sono stati rintracciati i vari contatti che subito sono stati posti in isolamento precauzionale, per poi passare al test del tampone.

In quarantena anche i due Parroci di Monte Urano che hanno celebrato la cerimonia, Don Luigi e Don Angelo. Entrambi, in attesa dei test previsti, hanno scelto in modo responsabile di osservare l’isolamento precauzionale nelle proprie abitazioni per il bene dell’intera comunità.

Di conseguenza, dopo questo episodio, la situazione della Parrocchia di Monte Urano si è complicata, infatti la Chiesa risultava scoperta vista l’impossibilità dei due Parroci di celebrare. La scorsa domenica, per la sostituzione, è stato chiamato un sacerdote di Morrovalle, tuttavia i fedeli presenti erano davvero pochi, solamente 8.

Un numero molto esiguo per una Parrocchia come Monte Urano, tant’è che Don Luigi si è detto perplesso e dispiaciuto per la scarsa partecipazione dei fedeli.
Ovvio “L’attuale situazione non aiuta, c’è paura per i contagi” - ha fatto notare qualcuno – “Eppure i centri commerciali sono pieni” ha risposto Don Luigi.

Di certo c’è preoccupazione ed ognuno cerca di combatterla a modo suo, ma non c’è nessun pericolo a frequentare la Chiesa stando distanziati ed indossando la mascherina.

Al momento, nel Comune di Monte Urano i soggetti in quarantena sono 21, la situazione è in continuo monitoraggio ed occorre tenere alta l’attenzione, rispettando scrupolosamente tutte le norme in vigore.






Questo è un articolo pubblicato il 09-10-2020 alle 15:59 sul giornale del 10 ottobre 2020 - 3415 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, Parrocchia, sacerdoti, contagi, battesimo, articolo, comune di monte urano, alto fermano, coronavirus, covid 19, norme anti-Covid

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bybG





logoEV
logoEV
logoEV