Da Sant'Elpidio a Mare, Terrenzi a Cesetti: si assuma la responsabilità di dividere società e sinistra . . ."

3' di lettura 28/09/2020 - Prosegue la polemica all'interno della sinistra con Terrenzi Sindaco di Sant'Elpidio a Mare che, all'indomani della nota di Cesetti, prosegue nella sua disanima del voto alle regionali.

“Io sono più che legittimato a governare come Sindaco: con una lista nuova sono arrivato quasi al 20% dei voti, a cento voti da quella Lega che anche Cesetti ha contribuito a far governare”.

Non ci sta il Sindaco, Alessio Terrenzi, a subire le invettive di Fabrizio Cesetti che per primo, nei giorni scorsi, lo ha chiamato in ballo nelle sue dichiarazioni a caldo del post voto.

“So che a lui basta stare seduto in Consiglio Regionale o su qualsiasi altra poltrona, questo oramai è chiaro a tutti – prosegue Terrenzi – tanto che ha cambiato 10 partiti pur di rimanere seduto su una poltrona… Il suo ego continua ad accecarlo e la cosa triste è che, all’interno del suo stesso partito, pensano tutti ciò che io solo ho il coraggio di dire. Oramai è chiaro che non si scollerà da quella poltrona e non ha nessuna intenzione di fare spazio ad altri. Gli auguro buon lavoro da consigliere regionale di minoranza, ex assessore regionale, ex presidente della Provincia, ex sindaco, ex deputato. Chissà tra cinque anni quale poltrona avrà in mente e dove lo ritroveremo politicamente: io sarò a lavorare, come già sto facendo e come ho sempre fatto nella mia vita da comune cittadino.

Il terzo seggio scattato al Centro Destra è scattato solo a causa dei pochi voti raccolti da Cesetti come persona di punta del PD nella provincia, questo ha prodotto il premio di maggioranza alla destra. Una cosa, questa, mai avvenuta nelle precedenti elezioni. Non sente il peso della responsabilità di spaccare il centro-sinistra? Le parole d’odio che scaglia spaccano la stessa società, è questo il risultato, con interventi che mirano solo a dividere in una parte di campo che tanto aveva bisogno di Unità.

Nonostante le vittorie schiaccianti della sinistra, mai la destra aveva perso per così tanti punti. Se non è colpa sua, di chi è? Se l’Area Riformista è il secondo partito a Sant’Elpidio a Mare, il Pd è il quarto. Senza Terrenzi in questi cinque anni il Pd si sarebbe scordato anche le comunali. Forse il partito deve farsi qualche domanda in merito a come ha gestito tutto il territorio in questi anni. Perché la provincia di Fermo è l’unica dove il Partito Democratico è il terzo partito rispetto alle altre.

A Sant’Elpidio a Mare il centro sinistra ha avuto uno dei risultati migliori di tutta la provincia, soprattutto tra i comuni più grandi, dagli 8000 abitanti in su. A Sant’Elpidio a Mare il centro sinistra ha ottenuto il 41.58% contro il 46.84% del centro destra: a Fermo ha ottenuto il 33.99% dei voti contro il 51.11 % del centro destra, a Montegiorgio il 31.36% contro il 54.86% del centro destra, a Porto Sant’Elpidio il 31.05% contro il 55.08%, a Montegranaro ha ottenuto il 25.14% contro il 68.58%, a Monte Urano il 38.70% contro il 50.56% del centro destra. Se Cesetti sa leggere i dati si rende conto che a Sant’Elpidio a Mare il centro sinistra ha tenuto diversamente dal resto della Provincia e l’ha fatto grazie a me.

Credo che mi debba essere riconosciuto questo merito. Io lavorerò sempre per fare il bene dei cittadini, è vergognoso usare l’odio per minare gli alleati il giorno delle elezioni. Credo che sia davvero ora di rinnovare, di cambiare, di lasciare spazio a chi non si permetterebbe di usare pubblicamente parole d’odio, a chi è meno attaccato ai seggi e ad un linguaggio scurrile, di lasciare spazio ai giovani preparati, educati e competentii”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2020 alle 14:47 sul giornale del 29 settembre 2020 - 596 letture

In questo articolo si parla di politica, alessio terrenzi, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxaM





logoEV