Prende avvio la fase di realizzazione del PIL “La Terra dei Cinque Nodi"

3' di lettura 19/09/2020 - Arte, storia, cultura, gusto e creatività”: attori pubblici e privati renderanno operativa la filiera turistica

Venerdì 18 settembre 2020, presso la Sala Consiliare del Comune di Massa Fermana, si è tenuto un incontro per avviare la fase di realizzazione del Progetto Integrato Locale “La Terra dei Cinque Nodi: arte, storia, cultura, gusto e creatività” finanziato dal GAL Fermano per un totale di 813.951,45 euro destinati ad enti pubblici e privati.

E’ il momento di rendere operativi i progetti finanziati, di utilizzare al meglio le importanti risorse assegnate al territorio” queste le parole in apertura del Sindaco Gilberto Caraceni del Comune di Massa Fermana, capofila del PIL.

Il Progetto Integrato Locale rappresenta un approccio innovativo all’utilizzo dei fondi comunitari da parte degli Enti Locali caratterizzato dalla progettazione integrata basata sulla partecipazione e la condivisione delle scelte da parte dei soggetti pubblici e privati delle aree coinvolte.

L’area del PIL in oggetto riguarda i Comuni di Massa Fermana, Montappone, Falerone, Servigliano e Monte Vidon Corrado.
L’idea guida di sviluppo attorno alla quale enti pubblici e soggetti privati hanno strutturato il progetto, coordinati dalla facilitatrice di sviluppo locale Silvia Bellabarba, è quella di rendere operativa la filiera turistica mediante la valorizzazione del territorio nel suo insieme e nelle differenti specificità rappresentate dalle principali risorse locali presenti in ognuno dei comuni coinvolti.

Presenti la Presidente del GAL Fermano Michela Borri e il Direttore Rocco Corrado, i rappresentanti dei Comuni coinvolti Gilberto Caraceni per Massa Fermana, Mauro Ferranti per Montappone, Giuseppe Forti per Monte Vidon Corrado, Pisana Liberati per Falerone, Marco Rotoni per Servigliano insieme ai referenti delle imprese finanziate.

I privati si attiveranno sul territorio dei Cinque Nodi con servizi per il miglioramento della qualità delle strutture turistico -ricettive in chiave innovativa, attività di toursim destination marketing, servizi connessi al cicloturismo, attività di artigianato creativo con finalità connesse ad innovare usi materiali e prodotti della tradizione locale di produzione del cappello e attività connesse alla valorizzazione, conoscenza e commercializzazione delle tipicità enogastronomiche locali.

Ottime le idee imprenditoriali dei privati, tutte contraddistinte da carattere innovativo e da professionalità.” conferma il Direttore del GAL Fermano Rocco Corrado.

Il tutto a completamento dell’ampia offerta proposta dal pubblico, legata all’organizzazione dei principali Poli Culturali quali “attrattori strategici” per i flussi turistici, come ad esempio il potenziamento della dotazione infrastrutturale della Casa Museo Osvaldo Licini a Monte Vidon Corrado, la riqualificazione del terrazzo del Convento di Santa Maria del Piano e annesso percorso tematico nelle aree di pertinenza a Servigliano, il potenziamento dei percorsi di visita del Parco Archeologico Falerio Picenus e la ristrutturazione di uno spazio multifunzionale collegato alla fruizione in chiave innovativa dell’area archeologica a Falerone, la realizzazione di un Museo incentrato sulla figura di Ada Natali e con sezioni sulle tradizioni culturali e artigianali locali a Massa Fermana e l’ampliamento degli spazi del Museo del Cappello da adibire a laboratori e per la promozione dell’intero Distretto a Montappone.

I PIL sono uno strumento innovativo per realizzare al meglio tutti i progetti del pubblico e del privato finanziati è un’occasione da non mancare, il primo step per proiettarsi nel migliore dei modi verso i prossimi bandi del GAL Fermano, che metterà a disposizione circa 1.000.000 di euro con la finalità di supportare l’ occupazione” conclude la Presidente del GAL Fermano Michela Borri, rinnovando l’impegno della struttura per progetti di valorizzazione e di sviluppo locale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2020 alle 17:21 sul giornale del 20 settembre 2020 - 330 letture

In questo articolo si parla di lavoro, Montappone, Massa Fermana, Monte Vidon Corrado, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bwxf





logoEV
logoEV