Il turista nelle Marche è il benvenuto grazie al progetto Visit Marca di Marca Fermana

2' di lettura 16/07/2020 - 14 Tour differenti organizzati in collaborazione con tutti i Comuni della provincia, permetteranno al turista di poter accedere al patrimonio artistico e paesaggistico del territorio.

"Visit Marca – afferma Laura Latini – è un servizio di guide turistiche professioniste che mettono a disposizione del turista le proprie competenze per guidarlo alla scoperta delle nostre Marche".

"Il turismo ha risentito delle ultime difficoltà a causa della pandemia – sostiene il presidente Ivano Bascioni – per questo abbiamo pensato di offrire un servizio in più che possa fungere da stimolo per una vacanza in terra marchigiana".

I tour sono pensati per tutti, dalle famiglie ai single, dalle coppie giovani a quelle più adulte, in un gruppo composto al massimo da 10 partecipanti, in cui i bambini con età inferiore ai 3 anni partecipano gratuitamente, per tutti gli altri il costo è di 15 euro.

"Grazie a questo servizio – spiega il presidente Federagit Sara Giorgi il turista verrà accompagnato da professionisti del turismo che sapranno valorizzare il territorio, il quale viene raccontato in maniera unitaria, unendo cioè due o tre borghi alla volta. Si potrà quindi avere un'immagine completa della zona, ammirando le realtà museali, archeologiche e paesaggistiche di cui siamo ricchi".

Prenotare è facile, in tutto il territorio fermano è stato istituito un numero unico di prenotazioni: 0734-343434. "L'idea del numero unico è vincente – dichiara il vice sindaco di Fermo Francesco Trasatti - è comodo per i turisti avere un solo numero a cui rivolgersi per chiedere le più disparate informazioni, suggerimenti su dove mangiare o dormire, prenotare un biglietto per il teatro, sapere di più su una manifestazione".

La gestione del numero unico è affidata a Tourism Marche, che si occupa anche dei punti informativi sparsi sul territorio. Il numero è attivo dalle 9 alle 19 anche tramite whatsapp. "Il telefono è il primo mezzo di comunicazione – prosegue Trasatti – e ci teniamo ad avere un numero valido sia per i turisti che per gli operatori turistici. È un servizio integrato che la città capoluogo offre in chiave territoriale".

A partire dal 21 luglio fino a fine agosto sarà possibile usufruire di un servizio definito pionieristico, perché, come assicura Sara Giorgi, "non ci sono realtà simili, che promuovono itinerari in rete tra vari comuni".


di Marina Mannucci
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2020 alle 00:01 sul giornale del 17 luglio 2020 - 395 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, marina mannucci, marca fermana

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqKT





logoEV
logoEV