Il Castello di Monte Secco. A Capodarco di Fermo un libro e tre spettacoli per ritrovarsi

1' di lettura 16/07/2020 - Esisteva un castello in quella che oggi è la frazione di Capodarco? Sì, esisteva, ed era il castello denominato Monte Secco. Ne hanno parlato storici e studiosi di storia. Ne ha scritto approfonditamente l'abate-parroco mons. Vincenzo Galiè.

Una ricerca documentaria è stata svolta recentemente dall'Associazione R&V-Territorio di Capodarco, presieduta da Francesca Lupi. Ed ora, in collaborazione con la Contrada il cui priore è Massimo Benedetti, il materiale è diventato oltre che un volumetto curato da Monia Perticarini anche un evento teatrale. Per meglio dire, sarà un appuntamento con la storia. Due gli incontri dal vivo previsti presso il Cortile dei Clareni, dietro al grazioso teatro comunale: sabato 18 e domenica 19 luglio, ore 21,30. Giovedì 16, invece, spettacolo riservato alle autorità.

I promotori hanno messo in evidenza che si tratterà di una narrazione teatrale che proporrà «luoghi, storie e personaggi di queste terre, nell'arco temporale che va dall'epoca romana al tardo Medio Evo».

Oltre ai dialoghi, verranno proposti anche video e grafiche particolari.

L'intento è ben spiegato nella dedica inserita nel libro: «A Capodarco e a tutti coloro che valorizzano questo territorio».

Come diceva Giuseppe Verdi: «Il futuro ha un cuore antico». Ed è stata questa consapevolezza di guardare avanti radicati nel passato che ha spinto la Contrada (che in effetti sarebbe un castello) e l'associazione R&V-Territorio a muoversi nell'approfondimento storico e nell'impegno teatrale.

L'idea di entrambe le realtà associative è anche quella di portare nelle prossime settimane lo spettacolo nelle zone periferiche.

Per motivi di sicurezza secondo i protocollo anti COVID-19, la prenotazione alle due giornate del 18 e 19, è obbligatoria telefonando al 328-1362517.




adolfo leoni


Questo è un articolo pubblicato il 16-07-2020 alle 08:50 sul giornale del 17 luglio 2020 - 1184 letture

In questo articolo si parla di adolfo leoni, capodarco di fermo, monte secco

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqLD





logoEV
logoEV