Monte Urano, prendono il via i centri estivi: gioco, mare e natura per tutti i bambini

2' di lettura 06/07/2020 - Prendono il via questa settimana i centri estivi comunali. Un momento importante del graduale ritorno alla normalità della comunità monturanese e in particolare per tornare a garantire ai bambini e alle bambine i diritti di socialità, di gioco e incontro tra pari.

L'amministrazione, dopo l'uscita delle linee guida, ha deciso di non tirarsi indietro ma di progettare, insieme alle parti sociali coinvolte, una proposta integrata e nuova di centri estivi. Essi si svolgeranno privilegiando spazi all'aperto e dividendo in gruppi i partecipanti secondo le regole nazionali e tutte le misure di sicurezza richieste. “Abbiamo dovuto fare delle scelte che permettessero lo svolgimento delle varie attività secondo tutte le norme anti-contagio che ancora persistono, ma fin da subito avevamo ben chiara l'importanza di avviare questo progetto per supportare le famiglie e i ragazzi” dichiara la Sindaca Canigola.

I centri estivi sono rivolti alla fascia d'età 3-14 anni e si dislocheranno su tre aree cittadine: la scuola materna comunale, l'oratorio San Giovanni e l'oratorio San Lorenzo, tutti luoghi dotati di ampi spazi verdi. L'edizione 2020 dal titolo L'AMICIZIA OLTRE OGNI LIMITE sarà incentrata sulla riscoperta della bellezza dello stare insieme attraverso momenti ludici e di condivisione delle emozioni. La programmazione prevederà, dopo il triage e l'accoglienza, moltissime attività quali il risveglio muscolare, giochi e sport all'aperto, laboratori di pittura, creatività, giardinaggio, uscita settimanale al mare con servizio di trasporto. Ricordiamo che già da metà giugno sono attivi sul territorio altri progetti dedicati al mondo dell'infanzia: il Grest (Parrocchia San Michele Arcangelo) che si è appenza concluso; il Centro Infanzia “La casa sull'albero”, il Cigno creativo dance village (presso l'Agriturismo Le Rose) e da questa settimana anche la Scuola Materna Regina Margherita. Il lavoro di condivisone e collaborazione con queste realtà è stato fondamentale per riuscire a costruire proposte educative e ludiche diversificate e che potessero rispondere alle varie esigenze familiari. Considerando tutti i progetti presenti nel territorio comunale si riuscirà a raggiungere la partecipazione di più di 200 minori e altrettante famiglie.

“Sono molto soddisfatta della nostra proposta estiva. Abbiamo fatto il massimo per riuscire a garantire un servizio da sempre fondamentale per la comunità. Il lavoro di co-progettazione e condivisione con altre realtà, con le associazioni e con la Parrocchia è stato sostanziale e ancora una volta ha dimostrato quanto sia importante essere uniti. Ci tengo particolarmente a ringraziale la Parrocchia San Michele Arcangelo e la Parrocchia San Giovanni che hanno permesso l'utilizzo dei loro bellissimi spazi verdi.” sottolinea l'assessora Loretta Morelli






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2020 alle 16:03 sul giornale del 07 luglio 2020 - 388 letture

In questo articolo si parla di attualità, centri estivi, monte urano, comune, comunicato stampa, loretta morelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bpVX





logoEV
logoEV