Il Sindaco Calcinaro: “proseguiamo nell’investimento sul lavoro importantissimo di conservazione del nostro patrimonio: dopo via Monteverde e dopo questa zona, toccherà alle mura urbiche di via del Bastione”

2' di lettura 29/06/2020 - Una porzione di cinta muraria in fase di restyling. Un recupero, un’opera di conservazione importantissima che riguarda in questi giorni le mura urbiche comprese tra via XXIV Maggio e vicolo degli Orlandi (che erano state oggetto anni fa di un progetto di riparazione e di miglioramento sismico)

Lavori che erano stati parzialmente eseguiti e di cui in questi giorni sono stati avviati gli interventi di restauro, conservazione e di messa in sicurezza della rimanente parte di porzione che include il torrione prospiciente il piazzale del Monterone e la cinta muraria compresa tra il torrione stesso e quello ubicato a metà di via XXIV Maggio, eseguiti dalla ditta Rinaldi con la direzione dell’ing. Massimiliano Tarquini e la collaborazione dell’Ufficio tecnico Comunale.
“La conservazione del patrimonio esistente, che nel caso della Città di Fermo è ampissimo e di grande valore, a volte rischia di non essere un’opera ben visibile ma è di un’importanza senza limiti - le parole del Sindaco Paolo Calcinaro – abbiamo deciso di investire sulla conservazione e sul salvataggio, perché in certi casi la situazione era critica, dell’esistente e lo faremo a breve in via del Bastione, lo abbiamo già fatto lungo le mura di via Monteverde perché è un dovere verso il futuro: non sarà un’opera visibile come un’area verde, come un asfalto, come un marciapiede ma rimarrà nei decenni a patrimonio di questa città.”.
Un’altra dimostrazione e testimonianza dell’impegno dell’Amministrazione Comunale di Fermo nel lavoro di riqualificazione, conservazione e recupero architettonico del patrimonio cittadino.
“Si tratta – prosegue il Sindaco – con questo intervento di un altro segno di attenzione nella storica zona fra Santa Lucia e San Giuliano, dopo il recupero dell’area e dell’ex lavatoio storico di via XXIV Maggio e del rifacimento del tetto dell’asilo all’altezza proprio dell’arco storico di San Giuliano”.
“Con soddisfazione viene recuperato un tratto importante delle mura storiche della città, dopo quello nei pressi di via Monteverde, di porta di S. Caterina che recuperammo all’inizio del mandato con i fondi del contratto di quartiere. Un recupero importante e allo stesso tempo significativo per la città - ha detto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani – una porzione di cinta muraria che in questo modo viene preservata nell’ottica anche della conservazione e della tutela di beni come le mura urbiche, testimoni di storia e parte del patrimonio culturale di una città”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-06-2020 alle 15:04 sul giornale del 30 giugno 2020 - 217 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bplu





logoEV
logoEV