Fermo, il giovedì sinonimo di Mercatino... anche quest'anno, a partire dal 2 luglio

3' di lettura 29/06/2020 - Il mercatino del giovedì si farà. Sarà un mercatino diverso dai precedenti 37 mercatini. L’immagine dei due artigiani stampati sulla brochure parla da sé: distanti e mascherati. La sicurezza prima di tutto.

Il via giovedì 2 luglio per poi proseguire tutti i giovedì di luglio e agosto, dalle 17 alla mezzanotte. «All’adrenalina si aggiunge quest’anno un pizzico di ansia» confessa il direttore Bibi Iacopini.

38ª edizione, l’edizione del coraggio. «Nonostante le difficoltà un segnale di normalità, di voglia di fare occorreva darlo» afferma Daniela Del Bigio, Presidente del Comitato Permanente Mercatino delle Occasioni.

Una manifestazione che può contare sulla collaborazione di tutti, dall’amministrazione comunale agli sponsor, dalla biblioteca ai musei.

No alla rigidità eccessiva, sì al buon senso e alla responsabilità. «C’è bisogno della correttezza di tutti, dai visitatori agli espositori: condizione imprescindibile a che la manifestazione si svolga in sicurezza. Il direttore Iacopini ce l’ha messa tutta, rispettando tutte le normative. Gli espositori sanno come dovranno comportarsi» conclude la Presidente.

«Avverto grande voglia di uscire, di vivere, di scoprire mete turistiche non commerciali - sostiene il sindaco Calcinaro - e il mercatino, pur con tutte le limitazioni, sarà ancor più centrale quest’estate, sarà la nostra àncora. Ci facciamo trovare pronti con quello che possiamo, senza forzature, senza eccessi: il mercatino è economia reale per il centro storico».

Mercatino e Cavalcata dell’Assunta, le due maggiori richieste della popolazione quanto a eventi.

«Con il mercatino siamo cresciuti, almeno questo pilastro dell’estate fermana non è stato compromesso dal virus. Addetti ai controlli saranno i ragazzi di Tu.Ris.Marche. I musei naturalmente aperti.» afferma l’assessore Trasatti.

«Meno espositori. Alcuni sono nuovi, specie nel settore artigianato. Certi provengono da lontano, chi da Torino, chi da Caserta, tra questi anche chi domanda dove poter soggiornare. Nessuna bancarella su Corso Cefalonia, piuttosto pittori» annuncia Iacopini. Nei punti di maggiore affluenza di visitatori la cartellonistica accorrerà in soccorso, oltre alla fonica. Mantenuto fermo il tariffario del 2017: nessun aumento - precisa il direttore. Gli espositori avranno un pass per il parcheggio auto con la targa stampata: «segno di armonia tra l’organizzazione e gli espositori: li trattiamo bene». Riconfermata dalla Steat la navetta dal Terminal a Piazzale Carducci dalle 18 alle 00.30. Confermata anche la linea bus dai campeggi (con partenza dal Mirage di Marina di Altidona) al mercatino.

E la biblioteca? «Il mercatino rappresenta la prima presenza più forte di pubblico in biblioteca» dice la direttrice Maria Chiara Leonori. Per “Biblioteca con Vista” potranno entrare 10 persone per volta: «accompagneremo i visitatori in dei giri di 20 minuti circa; arriveremo alla loggetta passando per le sale, fino alla sala antistante la loggetta dove sarà allestita una mostra su Raffaello.

Rilevazione della temperatura all’ingresso.

Diverso è per la "Biblioteca Ragazzi": «si attendono le indicazioni. Se potremo leggeremo e racconteremo storie, altrimenti opteremo per il prestito: assicurato che i libri circoleranno» conclude la Leonori.

Infine per i baby espositori - anticipano gli organizzatori e il sindaco - si sta ragionando su un mercatino infrasettimanale solo per loro, non essendo fattibile la loro partecipazione il giovedì.


di Benedetta Luciani
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 29-06-2020 alle 13:24 sul giornale del 30 giugno 2020 - 795 letture

In questo articolo si parla di attualità, artigianato, estate, fermo, biblioteca, luglio, agosto, mercatino, giovedì, articolo, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpkT





logoEV