Montegranaro: IMU, il pagamento della la quota che va allo Stato non può essere prorogato

1' di lettura 12/06/2020 - Con la Risoluzione dell'8 giugno 2020 e pubblicata il giorno successivo, il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha sottratto alla potestà regolamentare dei Comuni per gli immobili a destinazione industriale i capannoni classificati come D, la possibilità di prorogare la scadenza della prima rata dell'IMU per la quota di competenza dello Stato pari al 7,6 per mille, che dovrà essere pagata entro il prossimo 16 giugno.

La quota restante del 3 per mille di competenza del Comune, invece, potrà essere versata entro il 31 luglio 2020 cosi come per le seconde case, i laboratori ed i terreni edificabili, come deliberato la settimana scorsa dalla Giunta Comunale.
Nella disposizione ministeriale è specificato a chiare note che la quota IMU sui capannoni industriali classificati come D, riservata allo Stato pari al 7,6 per mille, è sottratta alla disponibilità dei Comuni e che sono stati previsti due distinti codici per i versamenti relativi alla quota dello Stato ed alla parte spettante al Comune, in modo da imputare anche operativamente le somme in questione direttamente ai due distinti soggetti.
Da parte dell'Amministrazione comunale e dell'Ufficio Tributi vi è la disponibilità a fornire ogni eventuale chiarimento; sul sito istituzionale dell'Ente ci sono già le indicazioni necessarie per le diverse modalità di versamento.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2020 alle 12:22 sul giornale del 13 giugno 2020 - 502 letture

In questo articolo si parla di economia, Comune di Montegranaro, proroga, scadenza, pagamento, imu, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bnQK





logoEV
logoEV