A Fermo riaprono i centri estivi per bambini dai 3 ai 17 anni

3' di lettura 05/06/2020 - È stato pubblicato sul sito web del Comune di Fermo l’Avviso Pubblico per la “gestione in sicurezza dei Centri Estivi e delle attività per minori in fase 2 di emergenza Covid 19”.

L’avviso è rivolto ai soggetti privati del terzo settore, le cooperative sociali, le associazioni e le società sportive con comprovata esperienza nelle attività ludico-educative e ricreative che intendono richiedere al Comune di Fermo l’autorizzazione ad organizzare e gestire l’attività dei centri estivi per i minori dai 3 ai 17 anni nel periodo giugno-settembre 2020.
“Un servizio essenziale, un passo importante, portato avanti con rapidità da questo Comune, per dare ristoro a moltissime famiglie fermane per i propri figli durante la stagione estiva, o anche tra pochi giorni” – ha dichiarato il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro.
“Un segno di vicinanza alle famiglie dopo il periodo di lockdown che abbiamo trascorso e per il quale ci siamo attivati subito – aggiunge l’Assessore alle Politiche Sociali Mirco Giampieri - non mancheranno inoltre le iniziative già consolidate negli anni precedenti come quelle di Montepacini, Tre Archi, San Tommaso e Ludoteca Riù di Santa Petronilla”.
Le domande per richiedere l’autorizzazione all’avvio dell’attività dovranno essere fatte pervenire al Comune di Fermo mediante PEC all’indirizzo protocollo@pec.comune.fermo.it o tramite consegna a mano in busta chiusa all’Ufficio Protocollo.
I soggetti proponenti, oltre a presentare un valido progetto ludico-educativo, dovranno, impegnarsi nell’assicurare tutte le misure di sicurezza per la riduzione del rischio di contagio previste dalle Linee Guida contenute nel DPCM del 17 maggio 2020.
In particolare dovranno organizzare le attività in piccoli gruppi divisi per fasce d’età 3-5, 6-11, 12-17 e garantire un adeguato rapporto numerico tra gli utenti e gli educatori presenti in ogni gruppo; gli spazi, sia al chiuso sia all’aperto, dovranno essere sufficientemente ampi tali da consentire il rispetto delle regole per il distanziamento fisico; le vie di accesso e di uscita dai locali dovranno essere regolate in modo da limitare gli assembramenti nei momenti di accoglienza e prelievo dei bambini dalla struttura e bisognerà prevedere un numero adeguato di servizi igienici in funzione del numero di utenti oltre che installare punti di igienizzazione ben visibili all’interno dei locali; inoltre, le condizioni di salute, sia del personale che degli utenti, saranno monitorate quotidianamente mediante apposite procedure di triage già regolamentate per l’accesso ad altri servizi.
I progetti potranno essere presentati durante tutto il periodo estivo e saranno valutati a sportello dall’Ente ricevente sulla base dell’ordine cronologico di arrivo. Ai fini del rilascio dell’autorizzazione, il Comune di Fermo inoltrerà le proposte progettuali al Servizio Igiene e Sanità Pubblica dell’ASUR – Area Vasta IV – Fermo che fornirà il proprio parere eventualmente accompagnato da puntuali prescrizioni alle quali i soggetti proponenti saranno chiamati ad ottemperare per conformarsi alle direttive ministeriali.
Per scaricare il bando e la modulistica è necessario accedere alla pagina web del Comune di Fermo www.comune.fermo.it alla sezione “bandi e gare” (https://www.comune.fermo.it/it/lettura-bando/bando/512). Per ulteriori informazioni sull’avviso pubblico è possibile contattare i numeri 0734.284279 e 0734.217216 o scrivere una mail a licia.diotallevi@comune.fermo.it.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-06-2020 alle 14:10 sul giornale del 06 giugno 2020 - 474 letture

In questo articolo si parla di attualità, bambini, centri estivi, fermo, Comune di Fermo, gioco, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bndT





logoEV
logoEV