Il Partito Democratico di Sant’Elpidio a Mare: impegno attivo sulla questione scuola

3' di lettura 01/06/2020 - Deciso l’impegno del Partito Democratico di Sant’Elpidio a Mare sul fronte scuola, che ha sollecitato risposte da parte del Governo in merito alla ripresa di settembre. Risposte che non sono tardate ad arrivare, con una nota della viceministra Ascani

La scuola è sicuramente tra i nodi più spinosi da risolvere in questo post-pandemia. Per il Partito Democratico di Sant’Elpidio a Mare, capire come tornare in classe a settembre è la questione più importante su cui concentrarsi in questo momento. Già nei giorni scorsi, il PD elpidiense aveva sollevato la questione, evidenziando le problematiche e le esigenze del nuovo avvio e sollecitando una risposta da parte del governo. “Grazie al contributo di alcuni insegnanti a noi vicini”, spiega Loredana Marziali, segretaria dell’Unione Comunale, “abbiamo sollecitato il vicesegretario regionale Alessandrini, elpidiense, che ci ha poi messi in contatto con il senatore Verducci, la sottosegretaria Morani e il Presidente Anci Marche Mangialardi”.

E l’azione ha dato i suoi frutti, perché la risposta del governo è arrivata in breve tempo con una nota della Viceministra dell’istruzione Anna Ascani. "Stiamo lavorando per un regolare avvio dell'anno scolastico su tutto il territorio nazionale, consapevoli del fatto che la ripartenza a settembre sarà più complicata del solito. Ma il nostro obiettivo è non lasciare indietro nessuno e per questo saranno valutate le situazioni che riguardano i singoli contesti.” scrive la Ascani; “Questo vale anche per le Marche, una Regione che è stata messa a dura prova dai terremoti degli scorsi anni: siamo impegnati a garantire agli istituti scolastici tutte le risorse professionali, e non solo, di cui hanno bisogno, per assicurare a ogni alunno il diritto allo studio e la migliore formazione possibile”. Sul tema delle risorse, la Ascani precisa che “Siamo riusciti a ottenere invariata la dotazione in organico dello scorso anno, nonostante il calo degli studenti. C'è stato, nella scorsa legge di bilancio, uno spostamento di una piccola quota di posti comuni in fatto ai posti di diritto del sostegno, ma proprio in sede di organico di fatto, così come avviene ogni anno, potranno essere rivalutate le situazioni puntuali, considerando anche le risorse aggiuntive che il governo ha stanziato nel Decreto Rilancio proprio in vista della ripartenza.” La viceministra ha inoltre ringraziato la sottosegretaria Alessia Morani per la sensibilità dimostrata nel richiamare l'attenzione “sulle esigenze degli alunni, delle famiglie e delle comunità scolastiche del territorio” che, assicura la Ascani, “non rimarranno inascoltate”.

I bambini e i ragazzi sono la risorsa più preziosa della comunità, e dalla scuola passa la loro crescita e la loro educazione. Proprio per questo il Partito Democratico di Sant’Elpidio a Mare assicura che “a livello locale, non mancherà il nostro impegno attivo e costruttivo, perché il ritorno a scuola sia il più vicino possibile alla esigenze e caratteristiche di ogni ragazzo”.




Roberta Ripa


Questo è un articolo pubblicato il 01-06-2020 alle 23:33 sul giornale del 03 giugno 2020 - 399 letture

In questo articolo si parla di scuola, politica, pd, Sant'Elpidio a Mare, articolo, classi, Roberta Ripa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmZJ





logoEV
logoEV