Grottazzolina: Imu, Tari ed aiuti alle famiglie. Al Consiglio Comunale votati i punti per uscire dalla crisi Covid

3' di lettura 28/05/2020 - Antognozzi: “Provvedimenti importanti per sostenere la comunità. In arrivo altre manovre a favore dei più deboli”. La Minoranza si astiene dal voto sullo spostamento delle tasse comunali.

Un Consiglio Comunale significativo per Grottazzolina, quello che si è svolto la scorsa serata. Come prevede l’epoca covid, si è tenuto online, attraverso una piattaforma telematica. Discussi ed approvati diversi punti all’ordine del giorno e significativi provvedimenti a sostegno di famiglie e imprese colpite dall’emergenza da Covid-19. Affrontate soprattutto le tematiche relative alle scadenze delle due principali imposte comunali IMU e TARI.

Sull’IMU, non avendo lo Stato concesso la possibilità di spostamento della data di scadenza, l’Amministrazione Comunale ha approfittato dell’approvazione del nuovo regolamento per inserire un articolo apposito nel quale si stabilisce che, per l’anno 2020, causa del covid, i pagamenti della prima rata di acconto possono essere fatti senza incorrere in sanzioni e interessi entro il 31 Agosto 2020. Così si dà la possibilità, a chi è in difficoltà, di avere fino a due mesi e mezzo di tempo in più per fare il pagamento senza oneri aggiuntivi. Tutto invariato riguardo le aliquote e delle modalità di calcolo.

Importanti provvedimenti anche sulla TARI. Oltre alla conferma delle tariffe esistenti, è stato stabilito in primo luogo di spostare dal 16 Giugno al 30 Settembre il pagamento della prima rata dando un po' di ossigeno a tutte le famiglie ed imprese. Inoltre si è stabilito di concedere un’agevolazione sulla TARI a tutte le attività e le imprese che hanno avuto ad Aprile 2020 una riduzione del fatturato di oltre un terzo rispetto allo stesso mese del 2019. Nei prossimi giorni sarà emesso un avviso per consentire alle imprese di accedere all’agevolazione con una semplice autodichiarazione. La misura dell’agevolazione sarà determinata nel momento in cui si avrà contezza delle risorse a disposizione e della platea dei possibili beneficiari.

“Siamo soddisfatti di queste prime misure prese a sostegno di famiglie ed imprese – afferma il Sindaco Antognozzi - Sui provvedimenti per le prime rate IMU e TARI abbiamo fatto il massimo, guardando ai cittadini e senza pregiudicare gli equilibri della cassa comunale. Contiamo di mettere in campo ulteriori interventi a sostegno delle fasce più deboli”.

Per reperire ulteriori risorse da destinare alle agevolazioni, il Comune ha anche aderito alla rinegoziazione dei mutui con la Cassa Depositi e Prestiti, lasciando comunque fuori i debiti con scadenza a breve e con capitale residuo inferiore a 20 mila euro.

“L’unica nota stonata della serata è il mancato voto favorevole della minoranza sulle proposte di spostamento dei versamenti delle tasse comunali e sulla proposta di agevolazione TARI alle imprese in difficoltà – osserva Anotgnozzi - evidentemente per il gruppo di minoranza la polemica e la strumentalizzazione politica passano avanti all’interesse dei cittadini”.

L’ultimo punto discusso prevedeva la ratifica da parte del Consiglio Comunale dei provvedimenti adottati da Giunta e Sindaco per la sospensione della sperimentazione 5G in accordo con altri 35 Comuni del Fermano. La ratifica è stata votata da tutti i Consiglieri eccetto una rappresentante della minoranza che si è astenuta. “Un peccato perché il Consiglio poteva dimostrarsi compatto nel garantire il principio di precauzione a difesa dei cittadini” conclude il Sindaco.






Questo è un articolo pubblicato il 28-05-2020 alle 08:15 sul giornale del 29 maggio 2020 - 664 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, economia, imprese, crisi, aiuti alle famiglie, grottazzolina, sostegno, imu, TARI, articolo, 5g, alto fermano, covid 19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bmCM





logoEV
logoEV