Monte Urano, il Gruppo di minoranza sbotta: "Le proposte di Bilancio arrivano prima alla cittadinanza che a noi consiglieri"

3' di lettura 21/05/2020 - Abbiamo appreso dalla stampa e da una pubblicazione on-Line, le linee guida che l’amministrazione comunale adotterà nel bilancio di previsione 2020. Questo indirizzo, lo ha comunicato ai cittadini monturanesi, senza che né fosse data notizia alla lista di opposizione come da consuetudine per un confronto democratico.

Il 6 marzo, abbiamo presentato una interrogazione urgente per l’apertura di un tavolo di confronto per discutere dei provvedimenti da adottare urgentemente a favore dei cittadini monturanesi.
Non abbiamo avuto nessuna risposta a quella richiesta, pertanto il 26 marzo abbiamo protocollato formalmente le misure che riteniamo adeguate ad affrontare questa crisi economica a cui andremo in contro essendo l’economia del paese legata a doppio filo con quella calzaturiera che come da previsioni, subirà un crollo di fatturato fino all’80%.
Abbiamo dato ancora una volta la nostra disponibilità a collaborare, perché non esiste maggioranza e opposizione ma solo l’interesse dei cittadini, ma a quanto pare, l’amministrazione ritiene di poter affrontare da sola questa emergenza. Eravamo disponibili anche a varare insieme una variazione di bilancio se le misure da approvare fossero andate in contro a famiglie, commercianti e aziende.
Ma volevamo che queste misure fossero condivise. Abbiamo ricevuto una risposta nervosa e incomprensibile da parte del Sindaco Canigola il 9 aprile, dove dichiarava che non conoscevamo la macchina amministrativa e che eravamo troppo veloci nel presentare le nostre proposte. Scopriamo poi che quelle stesse misure che avevamo proposto noi a marzo, sono state prese a piene mani ed inserite nel bilancio di previsione da parte dell’amministrazione comunale, e che l’assessore al bilancio Sollini, ha dato il benestare alla pubblicazione senza averle prima comunicate a noi.
In questo modo, si calpesta la rappresentanza del 42% dei cittadini monturanesi che ha deciso di sostenerci, e che in questo modo penalizza anche chi non lo ha fatto non potendo avere un dibattito per la redazione del bilancio stesso di previsione pubblico e trasparente. Abbiamo in questo momento una "democrazia sospesa", mentre gli altri comuni in questo periodo di emergenza si sono riuniti, il nostro comune è dal 21 dicembre 2019 che non permette a noi come opposizione di discutere dei problemi dei cittadini in un dibattito pubblico.
Chi in questi anni ha dichiarato sempre di essere democratico, alla luce dei fatti, ha dimostrato chiaramente che democratico non è, che fa annunci che poi concretamente non sono di fatto approvati, e che ormai la macchina amministrativa si deve portare avanti solamente con delibere di giunta. Per non parlare della mancanza di idee che prima vengono negate come efficaci all’opposizione, e poi vengono riprese tali e quali dall’amministrazione.
Questo a nostro avviso è molto grave, perché oltre a negare un confronto più volte richiesto da parte nostra, si sopprime il volere popolare democratico e ci si arrocca in delibere di giunta approvate all’oscuro dei cittadini come i carbonari.


dal gruppo: "CambiAMO M.U.sica"

Monte Urano





Questo è un articolo pubblicato il 21-05-2020 alle 09:08 sul giornale del 22 maggio 2020 - 807 letture

In questo articolo si parla di politica, bilancio, monte urano, comune, minoranza, cambiamo musica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bl79





logoEV
logoEV