Porto Sant’elpidio conta un’altra vittima da Covid 19

1' di lettura 21/04/2020 - Si tratta di quella più giovane riscontrata nel fermano

43 anni, Michele Mora non ce l’ha fatta. Su fb gli amici, per il loro ultimo saluto, prendono a prestito il ritornello di una vecchia canzone tanto bella quanto struggente “. . . Voglio pensare che ancora ci ascolti, che ancora Vivi e come allora sorridi . . .” e poco importa se non è stato un incidente a strapparlo alla vita ma il Coronavirus.

Già il Coronavirus in un momento che, paradossalmente, le terapie intensive si stanno svuotando e si pensa alla fase due andando incontro alla tanto agognata normalità dopo due mesi dall’inizio di questa triste e drammatica storia.
Il Gores, nella conta dei morti quotidiani, lo metterà tra i deceduti con patologie pregresse.

Diabetico poco più che ventenne, si sottoponeva a dialisi. La sua vita era compromessa e comunque sia, troppo presto per morire, soprattutto quando la sorte ad un problema di salute ne aggiunge un altro che diventa alla fine micidiale e che a quanto pare non lascia via di scampo. Da circa un mese ricoverato, i bollettini avevano di tanto in tanto dato qualche segnale di speranza che si è spenta ieri.
Lascia la moglie Valentina e due figli: Benedetta e Giacomo. A loro le condoglianze del Sindaco e l’abbraccio di un’intera città.


di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 





Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2020 alle 09:12 sul giornale del 22 aprile 2020 - 19799 letture

In questo articolo si parla di cronaca, porto sant'Elpidio, articolo, lorenzo bracalente, covid 19

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bjZ7