Amandola carnevale: trionfa Venezia. Parimerito tra l'Amazzonia e "Smorfiandola". Tante le presenze.

2' di lettura 24/02/2020 - Piazza Risorgimento gremita. Grande partecipazione tra colori, carri allegorici e tanto divertimento.

Una festa doveva essere e così è stato. Domenica pomeriggio ad Amandola, si è svolto l'appuntamento più atteso dell'intero "Carnevale de li Paniccià": la sfilata dei carri allegorici. Giunta alla sua 36esima edizione, la manifestazione puntava a confermare la grande partecipazione degli ultimi anni e tutte le attese sono state rispettate. I presenti hanno popolato fin dalle prime ore del pomeriggio i marciapiedi ed i balconi, così da accaparrarsi la postazione migliore per vedere i colorati figuranti. L'ultima a popolarsi è stata Piazza Risorgimento, tappa finale del corteo carnevalesco.

La partenza era prevista alle ore 15.00 presso Piazzale Fratini e da li i partecipanti hanno sfilato lungo la via principale della Città. 8 i carri che hanno preso parte all'evento, oltre alle tante macchiette e gruppi, che si sono uniti al corteo. Ad assistere alla manifestazione un pubblico di ogni età, con costumi di ogni tipo a colorare la Città; grandi e bambini, famiglie, ragazzi e ragazzi tutti pronti a divertirsi, ridere ed ammirare le scenette ed i suggestivi costumi dei figuranti.

Il Carnevale de li Paniccià, oltre a carri allegorici di pregevole fattura ed alle suggestive maschere, ha regalato anche colpi di scena nel finale; infatti, c'è stato un parimerito. Sul gradino più alto del podio sale il carro veneziano intitolato "Non c'è Mose senza Mosè" della Scuola media di Amandola, mentre al secondo posto arrivano insieme l'esotico carro "AmandolAmazzonia" della Scuola dell'Infanzia e il divertente carro "Smorfiandola", che si è aggiudicato anche il "Palio de li Paniccià", assegnato a chi rappresenta al meglio lo spirito antico del Carnevale. Al simpatico carro de "Gli Italomarchigiani" va invece il "Premio Santino", un riconoscimento creato lo scorso anno per ricordare ed onorare Sante Del Balzi, grande protagonista del Carnevale Amandolese. "Uno speciale ringraziamento va alla famiglia di Sante Del Balzi, che ha permesso l'istituzione di questo premio ed ogni anno devolve in beneficenza una cospicua somma a nome del carro vincitore" queste le parole del Consigliere Piergiorgio Lupi che ha seguito l'intero svolgimento della manifestazione.

Dopo la premiazioni da parte della giuria, la festa è continuata in Piazza Risorgimento con musica e spettacoli dal vivo. Un Carnevale che si riconferma innovativo, originale e mai banale.








Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2020 alle 17:59 sul giornale del 26 febbraio 2020 - 2479 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, Comune di Amandola, premiazione, carri allegorici, articolo, carnevale 2020, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgHP





logoEV
logoEV