Macerata: Condannato ad un anno di DASPO l’arbitro trentunenne che diede una testata ad un giocatore

1' di lettura 12/02/2020 - In molti ricorderanno l’atipico caso dell’arbitro che, al termine dell’incontro di calcio nel campionato di seconda categoria delle Marche girone G, diede una testata ad un giocatore il quale chiedeva spiegazioni per la sua espulsione avvenuta nel corso della gara

La partita era stata giocata tra le mura amiche del Borgo Mogliano che in quella circostanza, il primo febbraio, incontrava la capolista del campionato Montottone Grottese e venne sconfitto per tre a uno.
Il ragazzo, portiere del Borgo colpito, venne soccorso dai sanitari del 118; i carabinieri presenti sul posto per espletare il servizio di ordine pubblico, raccolte le testimonianze dei presenti predisposero il verbale e lo inoltrarono alla Questura di Macerata che ha condannato l’arbitro, napoletano, ad un anno di DASPO. Si tratta della prima storica sentenza nei confronti di un arbitro.


di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 





Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2020 alle 12:03 sul giornale del 13 febbraio 2020 - 627 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, lorenzo bracalente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgci





logoEV