Baccalà a Montelparo: tra rievocazione storica e tradizione

2' di lettura 13/01/2020 - Il cuore del paese si animerà dal 17 al 19 Gennaio per l’attesissima sagra del Baccalà

Numeri da record per questa nuova edizione della Sagra di Sant’Antonio che si svolgerà il prossimo fine settimana a Montelparo.
17 quintali di baccalà per 7500 biglietti venduti in prevendita, da Natale fino all’Epifania. Sono infatti già terminati da tempo i famosi “Coppi” ,così denominate le porzioni, in riferimento ad un’antica unità di misura. “Lu Coppu”comprende 250 grammi di baccalà, mezzo chilo di pane e un litro di vino dell’azienda montelparese “ Casale Vitali”.

Da Venerdì mattina prende il via questo evento che vedrà ospiti a cena i Sindaci del Fermano e della Comunità Montana. Ogni sera verrà allietata da intrattenimento musicale itinerante, lungo il corso del paese, che sarà chiuso al traffico. Da Sabato il centro ospiterà inoltre un mercatino di prodotti tipici ed antiquariato, mentre nella mattinata di Domenica avrà luogo la tradizionale messa con la processione, durante la quale suonerà la banda e avverrà la benedizione degli animali.

Dal terremoto del 2016 l’ostello e il Cantinone che ospitavano questa festa sono ormai inagibili, motivo per cui anche quest’anno verrà preparato un grande gazebo sulla meravigliosa terrazza panoramica al centro del paese, che si affaccia sui Sibillini.

Questo lo scenario che farà da sfondo ad una manifestazione che ha origini nel lontano 1703: un devastante terremoto distrusse il Convento dei frati,per ricostruirlo ,la popolazione del paese e delle campagne vicine, unì le forze. Al termine dei lavori i frati, in segno di gratitudine, offrirono a tutti un pranzo a base di Baccalà, cibo all’epoca molto pregiato. Una festa che assume i connotati della rievocazione storica quando ogni anno, a Sant’Antonio si rivive quel giorno riproponendo il menù, che comprende anche la polenta al sugo di Baccalà.

<<Devo ringraziare il Comitato di Sant’Antonio e l’associazione giovanile “Il Chiostro”per aver reso possibile anche quest’anno la nostra tradizionale Sagra del Baccalà>> ha dichiarato il Sindaco Marino Screpanti << e bisogna rendere merito anche a tutte le attività di Montelparo che hanno contribuito alla vendita dei biglietti e realizzato menù attinenti per tutti i nostri ospiti>>.

Già da Sabato scorso è stata avviata una prima preparazione del baccalà, la cui cottura inizierà Giovedì, un procedimento lento che richiede pazienza e dedizione, caratteristiche che, già da tempi antichi, hanno contraddistinto l’animo della popolazione di questo paese.






Francesca Gallo


Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-01-2020 alle 15:59 sul giornale del 14 gennaio 2020 - 3881 letture

In questo articolo si parla di attualità, storia, sagra, baccalà, tradizione, montelparo, Francesca Gallo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beYb





logoEV
logoEV