Montappone: a teatro “Taxi a due piazze” per il Festival Storie

2' di lettura 11/12/2019 - Prosegue con successo la rassegna ideata da cinque Comuni del Fermano. A Montappone, sabato 14 dicembre, il quinto appuntamento

La quinta tappa del cartellone sarà a Montappone: sabato 14 dicembre, alle ore 21.15, il teatro Italia ospiterà "Taxi a due piazze", il celebre spettacolo divertente di Ray Cooney proposto dalla Compagnia Progetto Musical guidata dal regista Manu Latini.
Manu Latini sarà il protagonista, con lui saranno in scena: Simone Rossetti, Ombretta Ciucani, Candy Castellucci, Andrea Detoma, Simone Pompozzi, Pietro Leombruni, Filippo Paci, Leonardo Scagnoli.
La scenografia è firmata da Elisabetta Cereda, il disegno luci è di Francesco Concetti di Fabbrika Kreativa. L’allestimento viene proposto nella versione originale: Progetto Musical, infatti, ha ottenuto i diritti dalla MTP Concessionari Associati di Roma.
La storia del tassista bigamo che si trova coinvolto a nascondere il segreto della sua vita, diverte e affascina gli spettatori garantendo risate senza sosta. “Taxi a due piazze” è un classico della commedia brillante creato dalla penna ironica del commediografo inglese Ray Cooney.
In Italia divenne subito popolare con Johnny Dorelli nella versione di Garinei e Giovannini. Il protagonista si chiama Mario Rossi (interpretato da Manu Latini) ed è un uomo dal nome banale, l’aspetto ordinario, un lavoro comune (fa il tassista) e una vita semplice: bella casa, moglie innamorata, abitudini consolidate. Una vita talmente serena che Mario l’ha moltiplicata per due! Bigamo soddisfatto, vive con la moglie Carla (Candy Castellucci) a piazza Risorgimento e con la moglie Barbara (Ombretta Ciucani) a piazza Irnerio. Grazie ai turni del suo lavoro e a una pianificazione perfetta di orari e spostamenti, tutto scorre felicemente, con le due donne inconsapevoli l’una dell’altra. Quando però a causa di un banale incidente il tassista viene ricoverato in ospedale e fornisce due indirizzi di residenza diversi, iniziano i guai…
Tra giornalisti curiosi, vicini di casa invadenti e ispettori di polizia chiamati ad indagare, la situazione si complica e da qui in poi sarà tutto un susseguirsi di equivoci, coincidenze, bugie, scambi di identità, brillanti trovate e scombinati errori nel tentativo sempre più difficile di nascondere la verità. Il crescendo inarrestabile di situazioni assurde dal ritmo incalzante porterà al finale brillantemente spiazzante.




redazione vivereFermo


Questo è un articolo pubblicato il 11-12-2019 alle 13:27 sul giornale del 12 dicembre 2019 - 58 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, spettacoli, fermo, notizie, Redazione VivereFermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdVL





logoEV
logoEV