Fermo: Inaugurata la stazione di ricarica per veicoli elettrici in Via Tornabuoni

3' di lettura 03/12/2019 - Mobilità urbana sostenibile sempre più concreta in città grazie all’unione di Enel X e Comune di Fermo.

"Altra colonnina di ricarica per veicoli elettrici attiva nel comune di Fermo. Dopo quella in via Pompeiana, in via Gianmarco e, da ultimo, in zona Campiglione (piazzale Zama) è stata la volta di via Tornabuoni. Da qui al 2022 secondo l’accordo con il Comune Enel X installerà fino a 50 punti di ricarica. “Le macchine elettriche", sostiene Francesca Bacalini, responsabile comunicazione e marketing della Tombolini Motor Company, “si guidano benissimo”. Uno stile di guida completamente differente, accelerazione istantanea e molti vantaggi quali esenzione del bollo per i primi due anni, manutenzione più semplice e costi di ricarica molto più bassi: fino a 200 km con soli €4. Diversamente poi di quanto avviene con il carburante una frenata fa sì che l’auto si ricarichi. Il tema ambiente è stata la spinta iniziale ma è pur vero che inizialmente il veicolo elettrico non si acquistava perché non c’era la colonnina di ricarica così come era al pari vero che non essendoci punti di ricarica non si vendevano le macchine elettriche. Sono più costose di auto a carburante ma il 2026 segnerà il punto di pareggio tra l’elettrico e il benzina. Al momento degli ecoincentivi facilitano l’acquisto. Valentina Cellini, responsabile Marche Enel X Mobility e Maurizio Di Giammaria, referente Enel X Marche spiegano che una colonnina ricarica 2 kWh, quindi, variando da batteria a batteria, in un paio d’ore si dovrebbe completare la ricarica. Tutte le strutture di ricarica verranno posizionate all’interno del Comune d’accordo con l’amministrazione in zone fruibili con, ad esempio, supermercati nelle vicinanze come in via Tornabuoni. Ad oggi sono state installate nove infrastrutture di ricarica per un totale di diciotto punti di ricarica. Questa, quella in via Pompeiana, quella in via Giammarco e quella a piazzale Zama a Campiglione attive. Entro il 2022 si giungerà alle 25 colonnine attive. Le due prese consentono la ricarica contemporanea di un veicolo e, dall’altra parte, di un quadriciclo o motociclo. Il sindaco parla non della solita idea dimostrativa. Con la convenzione tra Comune e Enel X ogni quartiere avrà la sua infrastruttura per dare la possibilità a tutti quanti di avere una facile e comoda ricarica sotto casa. Nella pratica l’utente localizza via App la colonnina di suo interesse, prenota la presa e ha 15 minuti di tempo per arrivare alla colonnina. Si potrà utilizzare direttamente l’app “Juice Pass”, selezionare la presa e cliccare su ricarica. In alternativa gli utenti possono, attraverso il proprio profilo all’interno dell’app, ordinare una card. Passando la card sul lettore si avvia la ricarica. Accostando infine la card si termina la ricarica, si estrae la spina ed è fatta. Al profilo dell’app viene associata una carta di credito con cui effettuare il pagamento.


di Benedetta Luciani
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2019 alle 17:33 sul giornale del 04 dicembre 2019 - 4237 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bdBi





logoEV
logoEV