UNICEF: 30 anni dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza

4' di lettura 18/11/2019 - Evento celebrativo a Fermo il 20 novembre alla Sala dei Ritratti alle ore 9.30 per ribadire i diritti dei bambini e degli adolescenti, per non dimenticarli e soprattutto per averli sempre presenti e ricordarli, non solo nei momenti attuali, ma sempre.

Dal 1989 ad oggi sono 196 le Nazioni che nel mondo hanno ratificato la CONVENZIONE ONU DEI DIRITTI DEI MINORI un importantissimo documento nel proprio ordinamento giuridico.
Tra queste nazioni anche l’Italia nel 1991 ha approvato la Convenzione ONU per i diritti dei minori.

La giornata sarà un’occasione per presentare alcuni dati, inerenti le condizioni di vita dei minori nel mondo (in particolare alcuni dati saranno relativi all’ Italia e alle Marche) da parte della Presidente provinciale UNICEF Daniela Alessandrini.
Il Comitato Provinciale Unicef scrive: “alla cerimonia sono state invitate tutte le più alte cariche civili, militari e religiose del territorio al fine di partecipare ad un evento che ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica a livello locale in merito ai principi ispiratori della Convenzione ONU che pongono al centro di tutti gli interventi il rispetto e la tutela dei minori in tutte le fasi della crescita a partire dal concepimento fino alla maggiore età. Un particolare ringraziamento va al Sindaco della Città di Fermo Paolo Calcinaro che fin dalla nascita del Comitato Unicef provinciale ha sostenuto attivamente tutte le iniziative proposte. Un ulteriore ringraziamento va al coordinatore Alessandro Ranieri e a tutto lo staff dell’ATS XIX che a livello intercomunale hanno collaborato per la riuscita di questa iniziativa del 20 Novembre. Iniziativa che quest’anno si svolge in contemporanea in tutti e cinque i Comuni capoluogo di Provincia delle Marche: Pesaro, Ancona, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno, coordinati dall’UNICEF REGIONALE presieduto da Italo Tanoni.
La manifestazione di Fermo vedrà il coinvolgimento diretto degli Isc con gli alunni che parteciperanno direttamente alla celebrazione del trentesimo anniversario dall’approvazione della Convenzione ONU attraverso la lettura dei “loro” diritti e eseguendo canzoni sul tema dei diritti.
Una celebrazione - ricorda infine il Comitato Unicef provinciale di Fermo - che vuole sottolineare quanto sia importante coinvolgere i ragazzi a diventare protagonisti del loro tempo e della loro vita, così come è importante la partecipazione degli adulti per aiutare concretamente e con costanza i minori a crescere per un mondo migliore perché oggi in gioco c’è un diritto fondamentale che tutti dobbiamo tutelare ed è il DIRITTO AL FUTURO .







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2019 alle 13:38 sul giornale del 19 novembre 2019 - 969 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo, unicef abruzzo, trentesimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcWb