Stazione 41 va in vetrina: da web radio a street radio con un nuovo studio vista strada

2' di lettura 16/11/2019 - Fermo: Domani, domenica 17 novembre, Stazione 41, la web radio fermana, a partire dalle 17.00 inaugurerà la sua nuova sede in viale Vittorio Veneto 25 (di fronte all’hotel Astoria).

Stazione 41 non sarà più semplice radio online. Con la nuova sede, sita lungo la via nota ai fermani come “Strada nuova”, l’emittente avrà duplice veste: web and street radio. Una radio da strada, o meglio, sulla strada, quella che conduce in Piazza del Popolo, ben visibile dall’esterno e interattiva. Porte aperte dunque ai passanti che, se incuriositi, non dovranno accontentarsi della semplice sbirciatina dal marciapiede ma potranno entrare, accomodarsi, interloquire con gli speaker e, perché no, trasmettere in diretta. Una radio aperta a tutti e disponibile a dare spazio alle iniziative di ognuno, senza vincoli: la descrizione che della rinnovata Stazione 41 dà il suo direttore e fondatore Massimo Di Bonaventura. L’avventura ebbe inizio due anni fa, il 1º ottobre 2017 per l’esattezza, per iniziativa di alcuni disc jockey ed ex speaker radiofonici. La radio, ascoltabile in Internet tramite App vanta ben 50 speaker. Tra questi Aronne Calvigioni, in arte Daimon Lai, giovane cantautore reduce dal suo nuovo album “221”, lo scrittore Mauro Reschini, l’attrice Gaia Dellisanti e il cantante degli Züth!, band esibitasi sul palco dell’Ariston. Stazione 41, lungi dal voler essere la solita radio commerciale, ha come obiettivo quello di diffondere dei generi musicali un po’ particolari che nelle radio tradizionali difficilmente trovano spazio: musica indie, reggae, rock, disco, funky, elettronica, d’avanguardia, anni ’60, ’70, ’80 ma anche musica dal vivo ( recentissimo il live di Marumba). In programmazione anche il rock coreano: protagonista un’espertissima ragazza di 14 anni. Largo, inoltre, ai talenti locali. Rubriche e interviste, come quelle in auto di Cristina Donati e Simona Fioravanti, si intervalleranno ai brani. Nuovamente, al pari dell’estate scorsa, musica dal vivo nei cortili più suggestivi dei palazzi di Fermo e, come da due anni a questa parte, la diretta streaming del Concerto Violinistico Postacchini e del festival “Jazz e non solo jazz”. In diretta dalle 7 del mattino all’1 di notte, Stazione 41 registra ascolti anche dall’estero con messaggi che giungono dai lontani Cile, Argentina, Canada, Australia e Uruguay. Dal codcast mixcloud.com/stazione41 è inoltre possibile riascoltare tutte le trasmissioni realizzate dal 1 ottobre 2017 ad oggi. Il direttore Massimo Di Bonaventura, il segretario e co-fondatore Paolo Monzi, il vicepresidente Giovanni Tirabassi e gli speaker daranno a tutti il loro benvenuto nella nuova sede, ristrutturata completamente da loro, domani a partire dalle 17.






Questo è un articolo pubblicato il 16-11-2019 alle 16:55 sul giornale del 18 novembre 2019 - 2535 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcTB





logoEV
logoEV