La Regione Marche approva la legge sull'equo compenso per gli ingegneri e gli architetti

1' di lettura 15/11/2019 - La Fondazione architetti e ingegneri liberi professionisti iscritti ad Inarcassa – plaude all’approvazione della proposta di legge sull’equo compenso da parte del Consiglio della Regione Marche, sottoscritta dal Presidente Antonio Mastrovincenzo e da quello della Commissione sviluppo economico, Gino Traversini. La legge si inserisce nel solco tracciato da numerose regioni italiane, ultima in ordine di tempo l’Abruzzo

“Siamo molto soddisfatti che - dice in un comunicato stampa il Presidente Egidio Comodo - che la Regione Marche abbia dato il via libera ad un provvedimento, sollecitato in primis dagli ordini professionali, che ha l’obiettivo di assicurare compensi proporzionali alla quantità e qualità della prestazione professionale.
L’equo compenso rappresenta una garanzia di dignità lavorativa, soprattutto per i liberi professionisti più giovani che, a causa della crisi economica, hanno incontrato anche maggiori difficoltà ad inserirsi nel mercato occupazionale”.

“E’ ormai evidente che l’equo compenso non possa più rimanere appannaggio delle iniziative delle singole regioni, ma ci auspichiamo che presto Governo e Parlamento lavorino insieme per una legge nazionale che affronti in maniera sistematica il tema.
La proposta in campo c’è. Possiamo ripartire dal ddl a prima firma del sen. Santillo che rappresenta un primo passo importante per restituire fiducia e dignità all’intera categoria professionale”.

Ha concluso il Presidente.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2019 alle 13:39 sul giornale del 16 novembre 2019 - 573 letture

In questo articolo si parla di lavoro, inarcassa,architett,ingegneri,libera professione

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcQs





logoEV
logoEV