Il Comune di Sant'elpidio a Mare regolarizza la vendita "illegale" di loculi tra privati

4' di lettura 06/11/2019 - “E’ stato un lavoro lungo ed articolato – commenta l’Assessore Berdini – ma la delibera approvata lo scorso maggio fornisce gli indirizzi che l’amministrazione vuole seguire per definire la questione che si è rivelata alquanto complessa nella sua definizione giuridica, ma anche umanamente gravosa.

Lo spirito della delibera - si legge nel comunicato stampa - è stato ovviamente quello di tutelare in via prioritaria il diritto al culto dei defunti da parte dei congiunti; quindi, di puntare al ripristino di un normale iter amministrativo per l’assegnazione dei manufatti sia nei casi di emergenza, sia in occasione di procedure ad evidenza pubblica, come i bandi”.
Per consentire l’emersione delle situazioni anomale stratificatesi nel corso del tempo è stato da poco pubblicato l’avviso attraverso il quale rendere note alla cittadinanza le modalità di adesione alla procedura di regolarizzazione, promuovendo fino al prossimo 30 giugno 2020 la sanabilità mediante l’introduzione di una procedura straordinaria degli usi irregolari di manufatti sepolcrali detenuti impropriamente o senza il contratto di concessione, ma anche di quei loculi oggetto di negoziazioni intervenute tra privati, a titolo di cessione con o senza scopo di lucro, scambio non autorizzato o donazione.
“Era necessario un definitivo atto di chiarezza da parte dell’amministrazione – prosegue il Sindaco Alessio Terrenzi - distinguendo con la massima cautela tra gli acquirenti in buona fede e quelli in malafede. Per questo, è stata necessaria un’accurata valutazione delle soluzioni procedurali da adottare in linea con la normativa di settore, ma anche in grado di tener conto dei diritti di chi incautamente si è trovato coinvolto.
Di non poco conto è la decisione di riconoscere agli utilizzatori dei loculi occupati senza titolo la possibilità di pagare un’indennità, che di fatto consente di continuare a lasciare i resti dei propri cari nei sepolcri attuali senza doverli trasferire in altra sede.
Ma la delibera approvata introduce altre importanti novità: partecipando spontaneamente alla regolarizzazione straordinaria, infatti, si potrà optare sulla durata contrattuale, 30 o 60 anni.
Gli indirizzi introdotti – conclude il Sindaco – vanno a potenziare il percorso già avviato per riqualificare un settore ad alta sensibilità sociale, in cui occorre operare con la massima efficienza e trasparenza, sempre con l’obiettivo di venire incontro alle esigenze dei cittadini, ma al tempo stesso di prevenire il reiterarsi di comportamenti scorretti, favorendo invece la conoscenza diffusa delle buone prassi e della partecipazione attiva”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2019 alle 16:22 sul giornale del 07 novembre 2019 - 2121 letture

In questo articolo si parla di attualità, Comune di Sant'Elpidio a Mare, loculi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcuy