Porto San Giorgio: “Sport senza frontiere” al campo sportivo nuovo e al “Don Bosco”

1' di lettura 14/10/2019 - I giovani delle parrocchie della Diocesi di Fermo si incontrano sul campo da gioco. Si è svolta ieri la seconda edizione di “Sport senza frontiere”

Più di 70 atleti dai 14 ai 19 anni provenienti da cinque parrocchie (Gesù Redentore, S. Alessandro, S. Maria Addolorata, S. Giuseppe Artigiano e S. Pio X) si sono affrontati in discipline: corsa campestre, tiro alla fune, staffetta 4x100, calcio balilla e ping pong.
Le gare si sono svolte per tutta la mattinata al “campo nuovo” di Porto San Giorgio e, nel pomeriggio, negli spazi della struttura ricreativa “Don Bosco” della parrocchia Gesù Redentore. L’iniziativa ha visto impegnati nell’allestimento la parrocchia ospitante, l’Amministrazione comunale e l’Atletica Sangiorgese.
Nata per volontà del Servizio di Pastorale Giovanile, del Coordinamento Oratori Fermani e dell’Ufficio Pastorale del Tempo Libero, Turismo e Sport della Diocesi di Fermo, si è svolta con la direzione tecnica del Csi di Fermo.
La giornata si è conclusa con la celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Rocco Pennacchio, le premiazioni agli atleti vincitori ed alle squadre partecipanti.
Alla consegna delle medaglie è intervenuto il vice sindaco di Porto San Giorgio Francesco Gramegna il quale si è congratulato per la riuscita dell’iniziativa che, secondo le intenzioni, avrà seguito nel 2020.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2019 alle 18:56 sul giornale del 15 ottobre 2019 - 288 letture

In questo articolo si parla di diocesi, politica, csi, fermo, vescovo, gare, porto san giogio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbEC





logoEV
logoEV