Ciclismo Dilettanti: L’Ucraino Yaroslav Parashchak (Team Fortebraccio) ha vinto il 32° Trofeo San Serafino

2' di lettura 06/10/2019 - Al via di questa gara, si sono presentati 79 corridori in rappresentanza di 15 team pronti a battagliare sulla distanza di 105 km ondulati e di difficile interpretazione.

Il 18enne ucraino Yaroslav Parashchak (Team Fortebraccio), si è aggiudicato, con arrivo in solitario, il 32° Trofeo San Serafino, gara ciclistica riservata ai dilettanti Elite e Under 23 che si è corsa a Montegranaro in occasione dei festeggiamenti del Santo Patrono. Sul traguardo finale ha preceduto il tandem della Calzaturieri Montegranaro- Marini Silvano composto da Luca Taschin e Chrystiam Carmona Mejia.
Al via di questa gara, organizzata dal Comitato
Festeggiamenti San Serafino e dalla S.C.Calzaturieri Montegranaro, si sono presentati 79 corridori in rappresentanza di 15 team pronti a battagliare sulla distanza di 105 km ondulati e di difficile interpretazione.
Una serie di fughe hanno vivacizzato la corsa nella fase iniziale e centrale con protagonisti Davide Scandiuzzi (Northwave-Cofiloc), Davide Leone (VPM Porto Sant’Elpidio-Monte Urano), Charly Petelin (Northwave – Cofiloc), Fabio Di Guglielmo (VPM Porto Sant’Elpidio-Monte Urano), Ettore Mugnaini (Maltinti), Francesco Boaga (Northwave-Cofiloc), Alessandro Nobetti (Team Malmantile), Jacopo Cortese (Aran Cucine Vejus) e Diego Sergiampietri (Polisportiva Tripetetolo).
Dal penultimo giro è salito in cattedra l’ucraino Yaroslav Parashchak (Team Fortebraccio) che ha domato le dure rampe del muro del muro dell’”Ammazzatora” riuscendo a scavare successivamente un solco tra sé e gli avversari presentandosi tutto solo al traguardo aggiudicandosi la prima vittoria personale e in carriera come matricola under 23. Alle sue spalle è giunto a 1’05” Luca Taschin della Calzaturieri Montegranaro Marini Silvano, a 1’12” il colombiano e compagno di squadra . Chrystiam Carmona Mejia. Tra gli inseguitori, molto sfilacciati nel finale di corsa, hanno ben figurato Giordano Burocchi (Vpm), quarto all’arrivo e neo campione provinciale FCI Ascoli Piceno-Fermo, e Andrea di Renzo (Vpm) in sesta posizione, piazzamento che gli è valso il titolo di vincitore del challenge Michele Gismondi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2019 alle 21:33 sul giornale del 07 ottobre 2019 - 456 letture

In questo articolo si parla di sport, Roberto Cicchinè

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbmd