Monte Urano non si arrende al dolore, omaggio al caro Andrea Gironacci

1' di lettura 29/09/2019 - “Nel dolore e nelle mancanze dei primi giorni è stato naturale ripensare a quanta vita Andrea (Moscò) ci ha lasciato in quel campetto

". . . Per questo abbiamo deciso di vivere, anche insieme a lui, una giornata tra i sorrisi e la felicità degli amici più stretti e di quelli ritrovati. Ci ha sorpreso l'aiuto ricevuto dall’intero paese che non è rimasto indifferente e che con entusiasmo ci ha incoraggiati a realizzare un concreto ricordo di un amico Speciale. . .”
Con queste parole i ragazzi hanno voluto comunicare il loro desiderio di ricordare un caro amico volato via troppo presto.
La comunità di Monte Urano si è unita in questa bellissima iniziativa dimostrando amore per i propri giovani, amore per la vita e per il prossimo.
Un messaggio forte, un messaggio per tutti. Nessuno è solo, nessuno è dimenticato, i ragazzi si ritrovano; la musica, lo sport,la festa.
La vita è un fiume in piena e ognuno di noi lascia la propria impronta, difronte ad una grande perdita tutti sono uniti per ricordare, per reagire al dolore.
Un' intera comunità non si arrende, si mobilita marciando e affrontando la sofferenza causata da una perdita così immensa.
Un messaggio assordante di vita, la vita che attraversa qualsiasi distanza per imporsi attraverso il ricordo e riportare Andrea tra i suoi amici e i suoi compaesani che hanno voluto trasformare il dolore in qualcosa di migliore.






Anna Cozzolino


Questo è un articolo pubblicato il 29-09-2019 alle 10:40 sul giornale del 30 settembre 2019 - 4316 letture

In questo articolo si parla di cronaca, monte urano, memorial, articolo, Anna Cozzolino, andrea gironacci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ba62





logoEV
logoEV