Efficentamento energetico degli imianti sportvi del Comune di Fermo in via di ultimazione

3' di lettura 09/09/2019 - Gli interventi consistono nell’installazione di pannelli fotovoltaici, impianti radianti a soffitto e impianti solari termici

Proseguono e stanno per essere portati a termine dalla ditta Fomit di Ancona, aggiudicataria, i lavori per la realizzazione degli interventi di efficienza energetica negli edifici pubblici adibiti ad attività sportiva, in seguito al bando pubblico “Por-Fesr Marche 2014-2020”, cui il Comune aveva partecipato.
In particolare, ad esempio, è terminata l’installazione dell’impianto fotovoltaico alla Palestra della Federazione Ginnastica Italiana “F. Appoggetti”; alla palestra polifunzionale di via Leti si sono concluse le installazioni dell’impianto radiante a soffitto per riscaldare la struttura (sostituendo con questo modo i termoconvettori) e della centrale termica. In questi giorni verranno invece posizionati pannelli per il solare termico e del fotovoltaico.
Anche alla palestra del campo di atletica, con i lavori di canalizzazione, verranno effettuati gli interventi per il montaggio del solare termico e del fotovoltaico, oltre che sostituire i generatori di calore. In entrambe queste due ultime strutture verranno installati anche dei moderni recuperatori di calore che permetteranno di riscaldare gli ambienti, immettendo inoltre aria pulita. “L’intervento che si va concludendo è molto importante, per il risparmio e la modernità che porterà sulle nostre palestre. Si tratta di un intervento fondamentale e simbolico perché intercettato con un finanziamento su base regionale.
Di questi potranno beneficiare molte attività di associazioni sportive fermane, a dimostrazione che l’investimento sulle strutture sportive per noi continua ad essere importantissimo per migliorare l’attività dei ragazzi ma anche per chi vuole tenersi in forma in realtà sane e all’avanguardia” - ha detto il Sindaco Paolo Calcinaro.
“Siamo lieti di vedere questi lavori eseguiti o che stanno per concludersi – ha aggiunto l’assessore ai lavori pubblici Ingrid Luciani – si tratta di interventi importanti per cui abbiamo partecipato al bando, proprio perché riteniamo che sia un fatto civile nelle strutture pubbliche, in questo caso quelle sportive, adottare le misure che vanno nella direzione dell’efficientamento e del risparmio energetici. Lavori sulla sostenibilità che sappiamo si sommano a quanto fatto in questo senso anche per l’illuminazione pubblica a led in città e per gli edifici come il Palazzo Comunale”.
“E’ importante che strutture particolarmente frequentate come quelle dove si pratica sport siano d’esempio e attuino i principi del risparmio di energia e di sostenibilità” – ha detto l’assessore allo sport Alberto Scarfini – è particolarmente significativo che sport e aggregazione abbiano i principali servizi e i comfort nell’ottica di importanti riduzioni di consumi energetici”.
Come si ricorderà, si tratta di interventi che fanno seguito alla partecipazione del Comune di Fermo ad un bando regionale per il quale alla città, insieme a Pesaro e Ancona che hanno partecipato, sono stati assegnati contributi europei per 150 mila euro. Un bando promosso per favorire interventi di riduzione dei consumi negli edifici pubblici adibiti allo sport, contribuendo ad uno sviluppo energetico sostenibile, in termini di risparmio, con la realizzazione di opere finalizzate alla riduzione dei consumi energetici dell’immobile e ottenere così un’elevata efficienza energetica e qualità ambientale.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2019 alle 14:35 sul giornale del 10 settembre 2019 - 526 letture

In questo articolo si parla di politica, fermo, Comune di Fermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bapm