Petritoli: record per matrimoni stranieri

1' di lettura 03/09/2019 - In 12 anni sono stati contratti circa 150 matrimoni di coppie straniere, incorniciati dallo splendido borgo marchigiano della provincia fermana. Ultima a sposarsi una coppia di australiani.

Petritoli, 2.300 anime circa, ha visto rifiorire negli ultimi anni l'economia locale grazie ad un turismo straniero costituito principalmente da tedeschi, francesi ed olandesi ma anche russi americani ed australiani, i quali nell'ultimo decennio sono riusciti ad acquistare diverse proprietà e terreni.

Un boom di presenze che ha risvegliato dal torpore le attività locali e tutti i vari punti di interesse. Il centro storico completamente ristrutturato, nuovi negozi che aprono e vecchie botteghe locali che ritornano a vivere in una cornice del tutto rinnovata.

Voci maligne parlano di una vera e propria colonizzazione da parte di stranieri, ma se non ci fosse questa a fare da traino all'economia locale, cosa succederebbe?

Il luogo più gettonato per immortalare i novelli sposi nel giorno del loro matrimonio è sicuramente la Torre Civica. Ma non mancano all'appello anche altre locations come il teatro dell'Iride e la piazza della Rocca dove vengono serviti aperitivi e banchetti in un'atmosfera assai suggestiva. Situato infatti tra la catena dei Monti Sibillini e il mare, Petritoli mantiene intatto il suo fascino medievale. Una calamita capace di attrarre ogni anno migliaia di presenze, italiane e non, in cerca di pace e tranquillità.






Questo è un articolo pubblicato il 03-09-2019 alle 10:52 sul giornale del 04 settembre 2019 - 1159 letture

In questo articolo si parla di attualità, petritoli, articolo, Luigi De Signoribus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baez





logoEV
logoEV