Porto San Giorgio: “I ribelli d’amore” raccontati da Cesare Catà

2' di lettura 09/08/2019 - Secondo appuntamento con il performer Cesare Catà alla Lega Navale Italiana di Porto San Giorgio.

Tratteggiare in una lezione-spettacolo la figura del “libertino” l'impresa compiuta nel pomeriggio di ieri, 8 agosto, dall’ideatore, tra le altre cose, di “Shakespeare on the beach”.
Sei un ribelle o una ribelle d’amore? Sappi che la società non ti perdona. Fondere amore e arte , vivere l’Amore all'ennesima potenza, essere-vivere-amare in maniera non conforme a norme sociali prestabilite bensì secondo schemi inusuali…“non sta ‘ve"! Lo sa bene Lord Byron, autore del “Don Giovanni”, le cui scelte amorose alquanto discutibili fecero si che non potesse meritare un funerale come quello di tutti gli altri.
Malvisto alla stessa maniera fu pure il celebre “poliamore” di Casanova che arrivò a “rimorchiare” persino nelle Marche, in Ancona. I più ignorano però che mai nessuna delle sue fiamme fu presa in giro dal noto playboy veneziano, anzi, le peculiarità di ognuna di esse lo faceva innamorare per davvero.
Se per il ribelle d'amore maschio va male, per la ribelle donna va molto peggio. Saffo, la poetessa di Lesbo che nei suoi Frammenti celebra l’amore omosessuale, Aphra Behn e le sue poesie osé, Veronica Franco, poetessa geniale ma cortigiana.
Note e meno note, queste alcune delle figure femminili colpevoli di aver scardinato l'ordine precostituito dalla società messe in luce da Catà. Non resta che la “singletudine” per mettersi ai ripari…invece no! Ci sarà sempre la vecchia zia marchigiana a cui il nipote o la nipote “rmastu/a” proprio non va giù e al pranzo di Natale esordirà con un bel “ ma ce l'hai la ragazza/o??” L’Aristofane del Simposio di Platone avrebbe dato ragione alla vecchia zia delle Marche “zozze”: amore è l'incessante ricerca della nostra metà della mela.
Socrate invece è più saggio: ognuno di noi è già una mela, tutta intera, e l’amore non è che una forza che ci spinge oltre, attraverso la bellezza.
Catà tornerà a scandagliare la condizione dell’essere single e lo farà a Rocca Tiepolo nelle serate del 24 e 25 agosto.






Questo è un articolo pubblicato il 09-08-2019 alle 12:13 sul giornale del 10 agosto 2019 - 2130 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, articolo, Benedetta Luciani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a0yQ





logoEV