Al Sant'Elpidio JAZZ FESTIVAL apre il pianista GREG BURK

5' di lettura 26/07/2019 - La rassegna propone cinque appuntamenti con i grandi interpreti italiani e stranieri del jazz: apre Greg Burk, Danilo Rea il 1 agosto, Ray Gelato & The Giants il 4, Paolo Fresu in trio con Marco Bardoscia e Dino Rubino il 5 e finale, domenica 6 agosto Sarah McKenzie).

Il concerto di apertura è dedicato alle raffinate e intriganti melodie del trombettista canadese Kenny Wheeler, uno fra i primi ospiti di SEM Jazz, da parte del dipartimento di studi di jazz del Conservatorio di Fermo con il Pergolesi Jazz Quartet - i docenti Marco Postacchini (nella foto) ai sax tenore e soprano, Mauro De Federicis alla chitarra, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Marcello Di Leonardo alla batteria. Ospite il pianista americano Greg Burk che nel '99, ancora insegnante al mitico Berklee College di Boston, fu il primo ospite della neonata rassegna. Aprono la serata gli allievi Giuseppe Cistola e Fabio Pietrella alla chitarra, Lorenzo Calvanelli al contrabbasso e Michele Sperandio alla batteria.
Il Dipartimento di Jazz del Conservatorio “G.B.Pergolesi” di Fermo è una delle aree disciplinari tra le più attive sul territorio per l’attività concertistica sia da parte degli studenti che degli insegnanti. I membri del “Pergolesi Jazz Quartet” collaborano tra loro da moltissimi anni anche al di fuori dell’Istituzione nella quale lavorano. La loro compartecipazione all’attività didattica nel dipartimento ha fatto nascere l’esigenza di creare una formazione stabile che consolidasse un certo tipo di sinergia e al tempo stesso rappresentasse l’istituzione stessa. Da qui nasce la collaborazione con il pianista di Detroit Greg Burk, raffinato interprete della modernità (e di quella stessa libertà improvvisativa la cui strada è stata indicata da George Russel, Paul Bley, Yousef Lateef) e insegnante alla New York University di Firenze, per “Angel Song Project” dedicato al trombettista e compositore canadese Kenny Wheeler. Il progetto prende il nome da un disco di Weeler del ’97: un autentico capolavoro caratterizzato da linee melodiche sensuali e raffinate sostenute da un tessuto armonico ricco e mai scontato.
Collaterali al festival la mostra fotografica20 anni di jazz” aperta alla sala della biglietteria del teatro Cicconi (in Corso Baccio) dal 30 luglio e la degustazione di prodotti tipici locali e di vini DOC a cura della Forneria Totò, della casa vinicola Maria Pia Castelli di Monte Urano e dell’A.I.S. Associazione Italiana Sommeliers, Delegazione di Fermo-Porto San Giorgio per il dopo-concerto del primo agosto.
Biglietteria: biglietti di posto unico € 15 (per il concerto di apertura ingresso €. 5) con ridotto per i residenti a Sant’Elpidio a Mare a €. 10; disponibili nelle biglietterie del circuito AMAT/Vivaticket, online su www.vivaticket.it Biglietteria in Piazza Matteotti aperta la sera di spettacolo dalle 20.00.
In caso di maltempo i concerti previsti in piazza Matteotti saranno allestiti al Teatro Cicconi.
Informazioni: Comune di Sant’Elpidio a Mare, Ufficio Turistico 0734/8196407 - 320/8105996 Call Center dello spettacolo delle Marche 071/2133600, AMAT 071/2072439.
Inizio spettacoli ore 21.30





Questo è un articolo pubblicato il 26-07-2019 alle 14:26 sul giornale del 27 luglio 2019 - 448 letture

In questo articolo si parla di jazz, spettacoli, Sant'Elpidio a Mare, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a96H





logoEV
logoEV