Smerillo: Le Prole della Montagna chiude con Sgarbi

2' di lettura 24/07/2019 - Dopo una settimana intensa, ricca di eventi di altissima qualità con relatori di eccellenza, il Festival Le Parole della Montagna regala un’appendice preziosa, con Vittorio Sgarbi.

Si aggiunge un altro grande nome ai tanti ospiti illustri che hanno coronato la X edizione del festival di Smerillo, da Neri Marcorè a Diego Bianchi; da Daniela Poggi a Mons. Vincenzo Paglia; da Letizia Davoli a Alberto Guasco.
Smerillo è pronta così, a riaccendere i riflettori ed a riempire nuovamente la sua affascinante piazza, che ancora riecheggia i tanti applausi per le riflessioni di grande spessore proposte dai relatori e per gli spettacoli che hanno divertito il pubblico, numeroso come non mai.
Sabato 27 luglio, alle ore 21,30, a Smerillo, è la volta quindi, di Vittorio Sgarbi, il famoso critico d’arte che esplorerà l’orizzonte donna, analizzando la figura femminile nella storia dell’arte.
La donna raffigurata nell’arte non è soltanto carnalità o sensualità, o attrazione della bellezza; è simbolo di sogni e desideri, è un'immagine evanescente, che non si riesce mai a raggiungere fino in fondo: è il sogno, è la speranza, è il desiderio.
La lectio magistralis di Sgarbi sarà accompagnata dalla proiezione di immagini di opere d’arte con i volti femminili, primo fra i quali la creatura immaginata e voluta da Dio, la Madonna, punto di incontro fra il cielo e la terra, la quale spesso tiene tra le braccia il figlio, con un gesto di dolcezza e amorevolezza.
“Ancora un momento di alta qualità culturale - dichiara il Direttore Artistico, Simonetta Paradisi - per l’affezionato pubblico del Festival di Smerillo, che quest’anno, con la sua presenza numerosa, ha siglato il successo della decima edizione e confermato il gradimento di un format unico nel suo genere, sia per la proposta culturale che per l’ambientazione nel più piccolo Borgo del fermano”.
Per info www.leparoledellamontagna.it






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-07-2019 alle 19:32 sul giornale del 25 luglio 2019 - 1780 letture

In questo articolo si parla di cultura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a92e





logoEV
logoEV