Sinistra italiana Marche sulla sanità

2' di lettura 21/07/2019 - Condividiamo il comunicato stampa ricevuto dalla forza politica regionale.

”Posto che - com’è ovvio e corretto - non si possono anticipare le conclusioni di un’indagine, che del resto si suppone ancora in pieno svolgimento; quella che sembra emergere dai primi atti della Magistratura anconetana è un’impressionante commistione tra affari, politica, istituzioni; che seppure tocca (per ora) aspetti marginali della sanità, riguarda comunque un settore decisivo della vita dei marchigiani, che ha visto ridurre costantemente risorse per i diritti e per la salute; ma non, sembrerebbe di capire, per affari d’altro genere. Se, tra l’altro, da questo settore ci si allarga all’altra inchiesta, parallela, su terremoto e ricostruzione, appare emergere un quadro assai inquietante del livello di degrado morale della Regione Marche.
Quello che invece è chiarissimo, al di là dell’aspetto giudiziario, è che la sanità marchigiana sempre più ha visto restringere - e allungarsi nei tempi - l’offerta pubblica di servizi e la garanzia di diritti fondamentali dei cittadini, e allargarsi le aree di penetrazione dei privati anche in ambiti essenziali della salute; aspetto questo che, sicuramente, è da tempo oggetto di denuncia civile e politica, da parte di tanti settori della società marchigiana.
La verità è che quando non si difende la priorità del Servizio Sanitario Nazionale, quando si lascia sempre più spazio ai privati, il pericolo di zone opache e di commistioni poco chiare è abbastanza prevedibile.
La salute è un diritto e non è una merce; il concetto è piuttosto semplice ed è un principio fondamentale. Su di esso si sono fondate tutte le grandi conquiste civili e sociali nella sanità, dalla fine degli anni sessanta ad oggi, ed è grave che chi quella storia dovrebbe conoscerla e difenderla, sia protagonista dell’attuale regresso.
Ma ciò che oggi occorre ricordare è che tali principi sono stati e sono anche una essenziale garanzia di trasparenza e legalità. Quando si varca il confine di certi valori fondanti, il pericolo, prima o poi, è che anche le pratiche cambino e tendano a degenerare.”
Sinistra Italiana Marche


di Marco Squarcia
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2019 alle 16:27 sul giornale del 22 luglio 2019 - 535 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, politica, marche, Sinistra, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9So





logoEV
logoEV