Servigliano: Il Vescovo Rocco Pennacchio domenica 21 Luglio a Servigliano

2' di lettura 19/07/2019 - “Una comunità in festa, commossa, per l’arrivo del vescovo Rocco Pennacchio. Ci prepareremo al meglio per onorare San Gualtiero, il Santo della nostra frazione”

Il comitato festeggiamento di San Gualtiero, località di Servigliano situata lungo la strada che conduce ad Amandola, vive momenti di gioia e commozione nell’annunciare la visita del Vescovo che, domenica 21 luglio alle ore 11, officerà la Santa Messa nella storica chiesa di San Gualtiero che è tra le più antiche di Servigliano.
I festeggiamenti in località San Gualtiero dureranno due giorni (dal pranzo di sabato 20 luglio alla sera di domenica) grazie alla tradizionale ‘Sagra de lu pulentò’, giunta alla sedicesima edizione.
Un evento che, nel corso degli anni, ha assunto grandi dimensioni: stimata la presenza di tremila persone.
Ricco il programma.
Stand gastronomici sempre aperti.
Sabato sera, spettacolo musicale con il duo Fabrizio e Raffaella.
Domenica si comincia al mattino, alle ore 10, con il giro turistico delle auto d’epoca che toccherà anche Smerillo.
Alle ore 11, come detto, la Santa Messa celebrata dal Vescovo Rocco Pennacchio.
Pomeriggio e sera, spettacolo musicale con il noto fisarmonicista Roberto Carpineti, in presenza delle telecamere di Tvrs che effettueranno la registrazione per la trasmissione ‘La nostra gente’.
Il comitato promotore, fondato e presieduto da Sergio Cesetti, è composto anche da Franco Beleggia (tesoriere), Maria Branca, Marcella Branca, Luigi Gobbi, Ernesto Mancini, Graziano Leoni, Mario Fagiani.
Ma sono oltre sessanta le persone impegnate nell’organizzazione dell’evento.
Il mix è vincente: ottima cucina, musica di qualità, ambiente suggestivo nel verde di San Gualtiero, comodi parcheggi. Il comitato lavora tutto l’anno per offrire una sagra perfetta sotto tutti i punti di vista.
Sono stati preparati ben due quintali di polentone, ai sughi da sempre pensano Maria Branca e Marcella Branca.
Lo staff impegnato nella cottura della carne alla brace è guidato da Secondo Tarulli.
Il comitato ha anche finanziato la nuova statua religiosa di San Gualtiero.
Quella originale venne rubata, anni fa, da mani ignote. Una ferita per la gente del luogo, ora sanata grazie all’impegno delle tantissime persone impegnate nella manifestazione.








Questo è un articolo pubblicato il 19-07-2019 alle 16:29 sul giornale del 20 luglio 2019 - 663 letture

In questo articolo si parla di attualità, festa, servigliano, articolo, san gualtiero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9PH





logoEV
logoEV