Bivio Cascinare: «IL SEGRETO DELLA FELICITA E’ MANGIARE IN COMPAGNIA»

2' di lettura 18/07/2019 - Da ciò che mettiamo nel piatto, e da come lo mangiamo, si possono dedurre alcuni tratti della nostra personalità; (venerdì 19 luglio) alle ore 20:30 i fortunati si ritroveranno all’interno della storica Villa Cristina per degustare ottimi vini e pietanze firmate dalla chef Barbara Settembri,

Come rivelano alcuni filoni di ricerca di storia, genetica e psicologia.
Mangiare è molto più di un istinto di sopravvivenza o la soddisfa­zione di una necessità biologica.
È parte della cultura di un popolo, della sua strut­tura sociale e della sua storia.
Soprat­tutto, è una sorta di presentazione di noi stessi. «Il nostro atteggiamento verso il cibo è importante perché mangiare è forse l'esperienza più coinvolgente della vita: il cibo si incorpo­ra, lo trasformiamo in una parte di noi stessi, e per questo diventa espressione del nostro rapporto con il corpo», spiega Massimo Montanari, docente di Sto­ria medievale e dell'alimentazione all'U­niversità di Bologna.
La serata si aprirà con delle verdurine fritte accompagnate con prosecco, e cestino di frolla con stracciatella, cipollotto e pancetta al forno. Due primi che non si assaggiano tutti i giorni come gli spaghetti di barbabietola alla grigia “rivisitato” e gnocchi ripieni di taleggio conditi con speck e pere. Piatto forte sarà la faraona al cartoccio con champignon. Per chiudere con dolcezza la Chef ha scelto un semifreddo al cioccolato, nocciole, pepe e Benedectine.
“La cucina di un popolo è la sola esatta testimonianza della sua civiltà.” affermava Eugène Briffault nel 1846, giornalista, editore e cronista parigino ai tempi di Balzac.
Stasera nella villa d’epoca immersa nel verde della campagna marchigiana nel comune di Sant’Elpidio a Mare (contrada Fratte 5225 – Bivio Cascinare, info Club Rosso Gourmet tel.: 3515492490) vi troverete al centro di un viaggio sensoriale: il gusto del buono.
Niente coloranti o aromi artificiali, prodotti italiani e soprattutto marchigiani; la pasta fresca e le olive all'ascolana fatte in casa, i dolci tutti di produzione propria.
Le cene di gruppo fanno bene al corpo e alla psiche.
Lo rivela uno studio che certifica quello che gli uomini sanno dalla notte dei tempi: vivere in compagnia rende più felici.








Questo è un articolo pubblicato il 18-07-2019 alle 10:19 sul giornale del 19 luglio 2019 - 3496 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giuliano rossetti, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9Lp





logoEV
logoEV